EurToday

Torrino Mezzocammino: le auto sui marciapiedi sono inevitabili?

Da Via Guglielmi a via Lavezzolo, aumentano le segnalazioni di auto parcheggiate sui marciapiedi. Tra l’indignazione degli altri residenti c’è chi chiede maggiori interventi alle forze dell’ordine

Forse c’è un problema di parcheggi nel quartiere di Torrino Mezzocammino. Non ce ne eravamo resi conto, ma stando alle segnalazioni che sui social network si stanno susseguendo, probabilmente dev’esservi questo genere di carenza. In alternativa si dovrebbe parlare di grave tasso di inciviltà di alcuni automobilisti.

AUTO PARCHEGGIATE SUI MARCIAPIEDI - “Non possiamo certo dire di vivere in un consorzio privo di parcheggi. Ecco la situazione in via Lavezzolo stamattina- scrive un residente, postando la foto che abbiamo allegato - Ma i marciapiedi non sono stati inventati con altri obiettivi? Incredibile dove arriva lo sfregio alle regole e la pigrizia da parte di qualcuno”. Risponde subito un’altra abitante del quartiere, “Per non parlare di via Guglielmi:  tutte le mattine accompagno le mie figlie alla Pimpa provenendo da via Pechino a piedi e puntualmente le macchine sul marciapiede sono lasciate di traverso.. e tutto questo con i vigili presenti!”. Ma non basta. “Dove i marciapiedi sono la metà, le macchine giustamente stanno con due ruote sopra e due per strada...con dei marciapiedi così larghi invece, mi pare sensato stare completamente sopra” ironizza una terza residente.

RICHIESTA MAGGIORE FERMEZZA - “La colpa è nostra sicuramente e della nostra inciviltà – incalza un altro abitante del quartiere - la gente spende anche 80 auro al mese per la palestra e poi gli pesa parcheggiare a 30 metri dal bar o dal ristorante... ma se poi chi deve vigilare poi non lo fa, qualsiasi incivile si sente di poter fare impunemente quello che vuole”. Ci viene in mente, leggendo queste considerazioni, che nel limitrofe municipio VIII il Presidente Catarci ha chiesto ed ottenuto dal Comandante di Polizia Locale, un giro di vite su chi parcheggia in maniera inopportuna.

LA STRETTA SULLE MULTE - “Per noi la priorità è stroncare dei comportamenti automobilistici al limite della decenza- ci aveva spiegato il Minisindaco dell’VIII – le soste sui marciapiedi e sugli scivoli dei portatori d’handicap o ancora sulle strisce pedonali rappresentano dei comportamenti che danneggiano alcune fasce della popolazione: chi va in bici, le mamme con il passeggino -  come quelle che portano i figli a scuola, ci permettiamo di aggiungere - e soprattutto chi sta male”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento