Venerdì, 30 Luglio 2021
Vitinia - Mezzocammino Vitinia / Via Sarsina

Vitinia e Tor di Valle: sulla Roma Lido “risposte insoddisfacenti”

Il Comitato Pendolari Roma-Ostia relaziona sul recente incontro avuto con ATAC e Regione Lazio. "Mancano ancora risposte chiare e trasparenza sulle strategie future"

Si è svolto un incontro tra l’ATAC, la Regione Lazio ed alcune associazioni rappresentative degli utenti della Roma Lido. Secondo il resoconto fornito dal Comitato Pendolari Roma-Ostia, l’atteso appuntamento non ha consentito di ottenere le risposte attese dai cittadini. All’incontro svoltosi lo scorso venerdì 16 maggio, oltre ai comitati hanno partecipato l’Assessorato alla Mobilità della Regione, l’ATAC ed il Municipio X. Dunque non erano presenti gli altri due municipi interessati dalla linea di trasporto pubblico, ovvero l’VIII ed il IX. Assente anche il Comune di Roma.

LE PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO - “Nella riunione abbiamo  ribadito le inefficienze del servizio e chiesto risposte chiare alle proposte già presentate a luglio 2013 per il miglioramento, anche a costo zero, del servizio oggi scadente e peggiore di alcuni anni fa. Il Comitato in apertura ha chiesto agli interlocutori azioni precise, legate a date sicure e controlli sull’avanzamento degli impegni” leggiamo nel resoconto inviatoci. A fronte delle istanze rappresentate “Il dirigente che rappresentava ATAC ha risposto testualmente che l’azienda non è in grado di fornire programmi certi con date riscontrabili e dopo circa mezz'ora ha lasciato la riunione – ricostruiscono poi i portavoce del Comitato  che aggiungono–  Sono venute a mancare  ancora risposte chiare e la trasparenza delle strategie future con tempi certi e verificabili”.

I NUOVI TRENI - Una novità, è comunque emersa nel corso dell’incontro. “L’unica promessa che ci è stata fatta è quella di un nuovo treno MA200 con aria condizionata che dovrebbe essere messo in esercizio ad inizio estate, seguito poi da altri sei treni in sequenza La stessa promessa ci è stata fatta da ATAC esattamente un anno fa e niente è successo – osserva scettico il Comitato - perché oggi dovrebbe essere diverso?”.

RISPOSTE INSODDISFACENTI - In sostanza, le risposte attese dai pendolari sembra non siano arrivate. “Si è trattato quindi ancora di un incontro di cortesia, che nasconde l’inefficienza del sistema di gestione e l’assenza di controllo degli enti pubblici, a cominciare da Regione Lazio e Roma Capitale, che dovrebbero verificare il mancato rispetto dei contratti di servizio firmati con ATAC S.p.A. A fronte della scarsità e genericità delle risposte che ci sono pervenute, dopo mesi di silenzi e di vuote promesse  - conclude il Comitato, che chiede anche l’attivazione di tavoli di confronto - se nella prossima riunione non riscontreremo risultati concreti, saremo costretti a dar vita a vivaci momenti creativi di disturbo, finchè le richieste dei pendolari non saranno accolte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitinia e Tor di Valle: sulla Roma Lido “risposte insoddisfacenti”

RomaToday è in caricamento