EurToday

Torrino Mezzocammino: ci sono 500mila euro per la sistemazione di largo Jacovitti

Tornano in bilancio i fondi per completare largo Jacovitti. Una buona notizia per i residenti che da molti anni chiedono il completamento di un'area palesemente degradata

Largo Jacovitti è una delle piazze principali del Torrino Mezzocammino. Almeno sulla carta. Oggi delle tante attività commerciali che vi dovevano essere ospitate, ne sono rimaste soltanto due. Un ferramenta ed un negozio di animali. Le altre hanno progressivamente abbandonato un’area che si presenta con pavimentazione sconnessa e senza illuminazione. Largo Jacovitti infatti, non è mai stato completato dal suo costruttore.

LA STORIA - Per anni le lamentele dei residenti sono rimaste inascoltate. Almeno fino al maggio del 2013. Da lì grazie ad una segnalazione protocollata dall’allora presidente del Consiglio municipale Marco Cacciotti, cui seguì una diffida ed un successivo esposto, i riflettori si sono riaccesi sulla piazza. Posti sotto sequestro i sottostanti garage, nel corso della passata consiliatura si erano trovati anche dei fondi per completare l’area, con un procedimento “in danno” al costruttore. Risorse cospicue, quasi 500mila euro, che il Municipio a trazione Cinque Stelle nel corso del 2016 non è però riuscito ad impiegare. Suscitando le proteste, soprattutto tra i banchi di Fratelli d’Italia.

LE RISORSE IN BILANCIO - Come aveva ricostruito  a dicembre l’Assessore al Bilancio Roberto de Novellis “per gli ‘interventi in danno’ la somma di Euro 497.000 fu stanziata al fine di rimuovere lo stato di degrado presente in Largo Jacovitti, a Torrino Mezzocammino. Tale importo non è stato possibile ancora utilizzarlo, essendo in corso verifiche tecniche, nè poteva essere destinato ad altro servizio perché vincolato ad un’entrata specifica”. Di conseguenza, spiegava De Novellis (M5s)  che quelle risorse non sarebbero andate perdute. Ed anzi quello stanziamento “ E’ stato riproposto all’approvazione del nuovo bilancio previsionale 2017”.  La promessa è stata mantenuta.

IL RIPRISTINO DELLA LEGALITA' - “Dopo le pressioni esercitate negli scorsi mesi e le polemiche scaturite, parte dei famosi fondi non spesi dal Municipio IX Eur entro il 2016, in particolare quelli destinati all’intervento in Largo Benito Jacovitti pari a circa 500 mila euro, sono stati reinseriti nel Bilancio municipale per l’anno 2017 attraverso la variazione di bilancio approvata negli scorsi giorni dalla Giunta capitolina – fanno sapere Massimiliano De Juliis ed Andrea De Priamo, Vicepresidente del Consiglio municipale e dell’Assemblea capitolina –  Una buona notizia che premia lo sforzo profuso dai residenti, che da anni attendono il ripristino della legalità, e quello di Fratelli d'Italia che dimostra ancora una volta di aver avuto ragione denunciando quanto stava accadendo. Grazie a questa azione,e facendo da stimolo alla maggioranza, il municipio può di nuovo contare su queste risorse”.

FONDI DEDICATI - “Ora è fondamentale che non si perda altro tempo e si utilizzino subito queste risorse per eliminare il degrado e per mettere in sicurezza la piazza” osserva Marco Cacciotti. Bisogna tuttavia considerare che “le verifiche tecniche-procedurali ancora non sono concluse – spiega l’Assessore De Novellis – del resto un abuso così datato,  dal 2010 che è irrisolto,  deve essere valutato attentamente sotto tutti i punti di vista. Per lo stanziamento di bilancio  essendo vincolato  ad una entrata specifica, l'intervento in danno, non può essere destinato ad altro”. Quei fondi sono dedicati al completamento della piazza. Una buona notizia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento