Martedì, 22 Giugno 2021
Vitinia - Mezzocammino Vitinia / Viale Luigi Guglielmi

Torrino Mezzocammino: iniziata la messa in sicurezza della strada più temuta del quartiere

Iniziati i lavori per la messa in sicurezza di Viale Gugliemi, a ridosso della scuola materna La Pimpa. Si avvia a felice conclusione una delle questioni più annose del quartiere di Torrino Mezzocammino

Bande sonore, realizzazione di percorsi protetti, spostamento degli attraversamenti pedonali. La messa in sicurezza di Viale Guglielmi, nel tratto a ridosso della scuola materna La Pimpa, è cominciata. L’intervento, tante volte richiesto dai residenti, è nato dall’esigenza di prevenire possibili incidenti in un punto particolarmente delicato della strada: la curva a ridosso della scuola d'infanzia.

IL PROGETTO ORIGINARIO -“In molti si chiedono come sia stato possibile ubicare la scuola in una zona così pericolosa, in prossimità di una curva . Ma nel progetto urbanistico originario – ci fa sapere Marco Cacciotti già Presidente del Consiglio nell’ex Municipio IX – la strada in questione, funzionale al collegamento tra Torrino Sud e Mezzocammino, aveva un percorso diverso dall’attuale: il tracciato originario proseguiva in direzione Via di Mezzocammino e la scuola non si presentava, quindi, in curva”.

LA VICENDA - La viabilità di viale Guglielmi venne però modificata in sede di approvazione del progetto di lottizzazione del territorio, nel lontano 1997. “Lo scoprimmo quando, nel settembre del 2010 a seguito di alcuni sopralluoghi propedeutici all’apertura della Pimpa, ci rendemmo conto della pericolosità dell’accesso” ricorda ancora Cacciotti. Il primo tentativo di ovviare al problema, fu quello di creare una zona dove i genitori potessero posteggiare la propria auto. “Ricordo che d’intesa con il Consorzio – prosegue nella ricostruzione Cacciotti - individuammo l’area adiacente per destinarla a parcheggio  e avviammo l’iter per l’approvazione. Fu un iter burocratico lunghissimo e infatti ci sono voluti tre anni per l’inizio dei lavori”.

I RINGRAZIAMENTI - Oltre al parcheggio però, restava da risolvere la questione della messa in sicurezza di Viale Guglielmi. Operazione che non riuscì al centrodestra, “per un ferma opposizione da parte degli uffici comunali” riconosce l’ex Presidente del Consiglio Municipale. Da oggi invece, i lavori  agognati dai residenti sono iniziati. E la soddisfazione è evidente. “Voglio innanzitutto ringraziare la Commissione Urbanistica e l’Assessore Parisi” premette Fabio Cavataio, un cittadino che a lungo si è battuto per la messa in sicurezza della strada.

I LAVORI - Ed a tal riguardo, il Presidente Santoro ha fatto sapere che “Per garantire la sicurezza dei pedoni e gli accessi alla scuola, l’Assessorato ai lavori pubblici del municipio ha predisposto lo spostamento degli attraversamenti pedonali, l’apposizione di bande sonore per la limitazione della velocità e la realizzazione di due percorsi protetti che collegheranno la scuola con il parcheggio esistente e con quello in corso di realizzazione in prossimità dello svincolo rotatorio. Anche la segnaletica stradale – ha aggiunto il Minisindaco - sarà completamente rinnovata”. I lavori, che Santoro spiega esser costati 10mila euro e che saranno conclusi entro la prossima settimana, “costituiscono delle  opere indispensabili e molto attese dai cittadini che da anni lamentavano la pericolosità della strada” ammette Santoro. “Su Viale Guglielmi insiste una scuola materna” e l’attraversamento stradale e risultato da sempre pericoloso “anche a causa del mancato rispetto dei limiti di velocità da parte degli automobilisti”.

L'ULTIMO SFORZO - Ma è anche vero che i lavori di messa in sicurezza sono stati finanziati, grazie alle insistenze di alcuni residenti. Su tutti, Fabio Cavataio che da almeno due anni segue la vicenda.  “Adesso resta soltanto da compiere un ultimo sforzo – ci spiega il cittadino, che ha elaborato proposte e rendering – ci sono tre alberature  presenti in curva, che limitano la visibilità degli automobilisti. Quelle andrebbero riposizionate. Mi è stato spiegato che però la stagione corretta per farlo non è questa, pertanto immagino che saranno ripiantumate successivamente. A questo punto – conclude soddisfatto il genitore – possiamo dire che grazie agli interventi in corso, i bambini che vanno alla Pimpa potranno essere più sicuri di quanto  non lo siano stati in questi anni”. Obiettivo raggiunto, quindi. Con soddisfazione di tutti gli attori coinvolti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino Mezzocammino: iniziata la messa in sicurezza della strada più temuta del quartiere

RomaToday è in caricamento