rotate-mobile
Vitinia - Mezzocammino Mezzocammino / Viale Luigi Guglielmi

La strada di fronte alla scuola è una pista da corsa: "Ogni giorno rischiamo il morto"

Su via Guglielmi, che passa davanti alla "Pimpa" di Mezzocammino, ci sarebbe il limite di 30 km/h e un attraversamento rialzato evidenziato in rosso, ma le auto sfrecciano a ritmo sostenuto. Il 27 giugno un'utilitaria ha abbattuto alcuni parapedonali

Chi attraversa via Luigi Guglielmi per andare o tornare dalla scuola d'infanzia "La Pimpa" a Mezzocammino, lo fa spesso e volentieri a suo rischio e pericolo. Nonostante le strisce pedonali evidenziate in rosso e rialzate, nonostante la segnaletica verticale e il limite di velocità a 30 km/h, le macchine corrono e non sempre si fermano per far passare chi è a piedi. E così le mamme e i papà della scuola hanno lanciato una petizione online e il comitato di quartiere sta interessando il IX municipio. L'assessora Angelucci: "La soluzione potrebbe essere il semaforo ma è compito di Roma Servizi per la Mobilità". 

L'allarme sicurezza dei genitori a Mezzocammino

C'è non poca preoccupazione tra i genitori dei bambini e delle bambine che frequentano la scuola d'infanzia "La Pimpa", su via Luigi Guglielmi a Mezzocammino. Da tempo, infatti, denunciano la pericolosità dell'attraversamento che si trova proprio di fronte al cancello di ingresso dell'edificio, al civico 91. Nonostante di recente sia stata rifatta la segnaletica orizzontale, con tanto di strisce pedonali rialzate ed evidenziate in rosso e ci sia il limite di velocità a 30 km/h, gli automobilisti non rallentano e il rischio investimento è sempre concreto: "Oltre agli incidenti che vengono registrati ufficialmente - spiegano dal comitato di quartiere - ce ne sono decine di 'scampati', quotidianamente. I genitori, mano nella mano con i propri figli, sono costretti a fare lo slalom tra le vetture che non favoriscono il passaggio neppure sulle strisce e con i limiti imposti". 

L'incidente del 27 giugno e i parapedonali danneggiati

"Stamattina abbiamo sfiorato la tragedia sulle strisce pedonali davanti alla Pimpa". Questo è uno dei tanti messaggi che vengono scritti nelle chat WhatsApp dei genitori. "Un suv guidato da una signora - si legge - che è arrivata a velocità sostenuta, ha inchiodato a 50 centimetri circa da noi". Il 27 giugno, invece, la tragedia è stata sfiorata ma l'incidente si è verificato davvero, per fortuna senza pedoni coinvolti: una Fiat Cinquecento si è schiantata sui parapedonali installati dal municipio, danneggiandone tre. 

mezzocammino incidente 27 giugno 2023

Il municipio: "Il semaforo pedonale è una soluzione"

Nel corso dei mesi sono state lanciate diverse raccolte firme per chiedere la messa in sicurezza della strada e si sono tenuti più incontri e confronti con la polizia locale di Roma Capitale e l'assessorato ai lavori pubblici del IX municipio: "Abbiamo sostituito i parapedonali su via Guglielmi , spiega Paola Angelucci - purtroppo danneggiati a fine giugno da un incidente e sono state rifatte le strisce pedonali. C’erano delle strisce vecchie, sbagliate, che abbiamo ridipinto in nero più volte ma non è sufficiente, bisogna intervenire grattando l'asfalto ed è un lavoro di manutenzione più impegnativo che abbiamo messo in ordinativo e lo faremo. Lì ci vorrebbe un impianto semaforico, ma non se ne occupa il municipio, ci pensa Roma servizi per la mobilità. Stiamo chiedendo una messa in sicurezza tramite un impegno del dipartimento dell'agenzia comunale. La mia volontà sarebbe quella di installare attraversamenti luminosi di fronte a ogni scuola del territorio, ma non possiamo usare fondi del bilancio ordinario, sono interventi costi che necessitano bandi specifici. Purtroppo c'è da dire che persistono anche comportamenti sbagliati da parte di chi guida, che ricadono sulla comunità e sul denaro pubblico, è un tema enorme da affrontare. Nonostante semafori, dossi, limiti di velocità la gente combina di tutto e ogni giorno abbiamo a che fare con incidenti".

Una mamma: "Ho paura ad attraversare"

Francesca, una mamma con ben tre bambini che frequentano "La Pimpa", è molto preoccupata: "Abbiamo paura di attraversare  - dice - perché più volte abbiamo rischiato di essere investiti, è una strada a due corsie e tutta dritta, le auto corrono oltre i limiti imposti. Hanno messo solo un rialzo, non si possono mettere i dossi perché passano le autoambulanze e i mezzi pubblici. Abbiamo fatto più richieste al municipio, la polizia municipale ha fatto dei sopralluoghi, la situazione è nota ma non trovano una soluzione definitiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strada di fronte alla scuola è una pista da corsa: "Ogni giorno rischiamo il morto"

RomaToday è in caricamento