rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024

VIDEO | La storica stazione di servizio diventa “ALT”. A Roma il primo ristorante di Accademia Niko Romito in collaborazione con Eni

Il primo locale nella Capitale aprirà il 20 settembre, ma nei piani di Enilive le aperture saranno 100 in quattro anni. Alcune oltre confine

Nella storica stazione di servizio Eni di viale America, all’Eur, apre il primo “ALT Stazione del Gusto” di Roma. Il progetto, nato dalla collaborazione tra Enilive, brand di Eni sustainable mobility, e Accademia Niko Romito. Il progetto punta a offrire un modo nuovo di concepire una stazione di servizio, dove il food diventa centrale. Di qualità, ricercato e stellato.

La presentazione nella tarda mattina di giovedì 7 settembre, mentre l’apertura al pubblico avverrà il 20. L’obiettivo del progetto è raggiungere quello di 100 aperture nel quadriennio, cominciando dalle principali città italiane. “Questo è il primo assaggio di Enilive, il nuovo brand lanciato una settimana fa - dice Stefano Ballista, amministratore delegato di Eni Sustainable Mobility - Enilive e l’Accademia Niko Romito hanno in comune valori come la costante ricerca, l’innovazione e l’attenzione nei confronti del cliente. La proposta ALT Stazione del Gusto rappresenta un unicum nell’evoluzione dei servizi per le persone in mobilità e conferma il nostro impegno a essere sempre più vicini alle esigenze di chi frequenta e vive i nostri punti vendita, non solo per fare rifornimento”.

Chef Niko Romito porta i suoi ristoranti in tutt'Italia con Eni. Il primo a Roma nell’ex benzinaio

Creato nel 2018 dal cuoco 3 stelle Michelin, ALT Stazione del Gusto applica la creatività e la tecnica di un cuoco italiano simbolo di ricerca e sensibilità gastronomica, in un format di ristorazione popolare di cucina italiana su strada. Per Enilive, la collaborazione con l’Accademia Niko Romito si inserisce nel percorso di rinnovo e ampliamento dell’offerta di servizi nella rete dei suoi oltre 5mila punti vendita in Europa, di cui oltre 4mila in Italia. “Per ALT ho immaginato un modello di ristorazione su strada perché le strade sono di tutti - spiega invece Niko Romito -. Volevo lavorare ad un’offerta di cucina popolare, con piatti facilmente comprensibili, che avessero un’accezione quasi domestica e un approccio creativo, di qualità. Ho realizzato quello che io stesso vorrei trovare quando per lavoro viaggio e mi sposto: un menù che, dalla colazione alla cena, possa soddisfare il viaggiatore, il motociclista, la famiglia che transita, chi si ferma per un pranzo di lavoro in un’atmosfera informale o chi vuole portare via una merenda, del buon pane o un pollo fritto. ALT Stazione del Gusto è sempre stato la declinazione della mia ricerca in chiave più democratica e trasversale. Oggi questa prima apertura in collaborazione con Enilive è il compimento di un’idea progettuale che darà ad ALT Stazione del Gusto tante ‘case’, e di strada ne abbiamo fatta dal 2018”.

Lo spazio che in precedenza era occupato dalla pensilina e dagli erogatori dei carburanti è stato trasformato in un’ampia e comoda area sosta per i clienti del nuovo ristorante, anche con stalli dedicati al car sharing Enjoy. Il progetto, oltre ai flagship che Niko Romito gestirà direttamente, svilupperà un piano di franchising proponendo modelli di gestione e formazione considerati innovativi. Punto ritenuto centrale è la formazione, presso l’Accademia Niko Romito, che fornirà a tutti i franchisee un’accurata preparazione di cucina (tecniche, ingredienti, procedure), di sala, di marketing e comunicazione.

Video popolari

RomaToday è in caricamento