rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Eur Laurentina / Via di Trigoria

Trigoria: alcune abitazioni sono ancora prive d’acqua potabile

La Presidente dell’Associazione Laurentes ci mette a conoscenza di una situazione inquietante “Non c’è acqua potabile e molti residenti ricorrono alle fontanelle. Mancano anche depuratore e illuminazione”

E’ difficile immaginare che, a pochi chilometri dal Raccordo Anulare, esistano agglomerati urbani dove le persone non hanno a disposizioni alcuni servizi primari. Non parliamo, questa volta, di scuole o di centri culturali. Poiché, stando alla segnalazione di Laura Pasetti, Presidente dell’Associazione Laurentes, i problemi sono ben altri.

SENZA ACQUA - “Si susseguono le iniziative a sostegno dei paesi del terzo mondo, in Africa – premette Pasetti - Ma esiste un quarto mondo che non è Africa, ma un agglomerato di circa 100 famiglie che vive  a Trigoria, Roma Capitale, a due passi dal Campus Biomedico e a pochi chilometri dall’Eur. In questo borgo dimenticato da tutti, benchè ci si trovi all’interno del parco naturale di Decima Malafede e siano presenti  un ameno laghetto di pesca di trote, oltre che una fattoria dove le  scolaresche imparano  a conoscere le bellezze  del territorio, non c’è acqua potabile a disposizione dei  residenti”.

IL RICORSO ALLE FONTANELLE - L’affermazione, piuttosto allarmante, è rafforzata da un dato che la Presidente di Laurentes riporta: “ Da almeno 15 anni   i cittadini riuniti in consorzio lottano  per sensibilizzare le istituzioni nell’ottenimento del bene primario assoluto, ma ancora oggi, ottobre 2013, molti di loro fanno approvvigionamento alle fontanelle del quartiere”. Ma non è tutto. “Oltre all’acqua potabile  - riprende Pasetti - mancano di depuratore e di illuminazione stradale. Le istituzioni sono al corrente di questa realtà?  questo microcosmo  diffuso anche altrove nella capitale e nei dintorni,  deve riportare l’attenzione sulle realtà paradossali della metropoli  dei colletti bianchi e delle mitre porporate. Il Municipio si responsabilizzi rapidamente, perché le persone vogliono bere, qui ed ora” conclude la sua nota la Presidente dell’associazione Laurentes Laura Pasetti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trigoria: alcune abitazioni sono ancora prive d’acqua potabile

RomaToday è in caricamento