Martedì, 28 Settembre 2021
Eur Eur / Via delle Tre Fontane

Tre Fontane: solidarietà all’ a.d. Riccardo Mancini

Il delegato del Sindaco allo sport ed Consiglieri municipali PdL esprimono valutazioni lusinghiere sull’operato di Riccardo Mancini, criticato nei giorni scorsi da Foschi e Palumbo per la gestione dell’impianto sportivo

Nei giorni scorsi si è ripreso a parlare del destino del Tre Fontane, l’impiano sportivo del Coni che per anni ha ospitato la squadra capitolina di Rugby e su cui, oggi, si sta tentando di far convogliare la miriade di piccole società giovanili nate dal fallimento della Rugby Roma Olympic 1930.

“Spiace che la sinistra non conosca bene la storia del Tre Fontane. Infatti, proprio durante le amministrazioni passate- fa notare Alessandro Cochi, delegato del Sindaco allo Sport - è stata intrapresa l’esperienza di gestione che si è conclusa con il fallimento mettendo la parola fine a 81 anni di storia della Roma rugby”.

Il riferimento, evidentemente, è rivolto alla gestione dell’ingegner Paolo Abbondanza, ancora oggi titolare del Punto Verde Qualità la Città del Rugby, a Spinaceto.

“Sempre in quel periodo poi, si è consolidato un grosso debito con l’Acea, con la quale la nostra amministrazione si è fatta garante. Grazie al nostro impegno – prosegue Cochi –è stato aperto dopo tanta incuria il campo Tre Fontane (l’ambito destinato alla palla ovale), mantenendo quindi l’attività rivolta ai settori giovanili”.

E proprio nei confronti di questi ultimi è rivolta l’attenzione del delegato del Sindaco “l’unico aspetto che intendo tutelare è quello relativo ai giovanissimi atleti, e all’eventuale rischio che possano non continuare a praticare sport.
Ritengo sbagliato che ci sia da parte di qualcuno l'intento di politicizzare questa vicenda in modo del tutto strumentale, proprio ad un anno dalle elezioni – replica indirettamente Cochi alle denunce dei Consiglieri PD della regione e della provincia  Foschi e Palumbo -  E’ allo stesso tempo errato gettare discredito sull’a.d. dell’Eur spa, che invece ha fatto apportare importanti migliorie strutturali all’interno della manutenzione ordinaria dell’impianto”.

Anche i Consiglieri Municipali PDL Pollak, Caggiano Aloisi e Carpignoli, oltre che il Presidente del Consiglio Municipale Marco Cacciotti, si inseriscono nella querelle.

“Desideriamo esprimere la nostra solidarietà all' AD di Eur Spa Riccardo Mancini, vittima dell'ennesimo attacco, strumentale e infondato, da parte di esponenti del Partito Democratico. Bene ha fatto il delegato del Sindaco allo Sport Alessandro Cochi ha fornire utili elementi di chiarezza sulla questione – scrivono i quattro esponenti municipali del PDL, che aggiungono - Ringraziamo Riccardo Mancini per l'impegno profuso al fine di assicurare la continuità dell'attività sportiva svolta da tanti giovani presso l'impianto delle Tre Fontane e allo stesso tempo per la determinazione con cui si sta lavorando per favorirne il rilancio».

Tra i chiarimenti citati, vale la pena ricordare due passaggi, nella nota diramata dal delegato del Sindaco allo Sport, il quale  rimarca che “il campo fino a giugno rimarrà in concessione al Coni servizi – e, sulla questione del rilancio sportivo e delle responsabilità, Cochi precisa come - la nostra amministrazione, insieme al Coni ha speso molte energie, nel rispetto dei ruoli e competenze, al fine di promuovere un unico grande contenitore in grado di riprendere una storia lunga 81 anni, ma tutto ciò non è stato possibile, e non per responsabilità dell’Amministrazione e tantomeno della Coni Servizi. Su questo aspetto abbiamo già fornito una risposta in seguito ad una interrogazione presentata in assemblea capitolina”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre Fontane: solidarietà all’ a.d. Riccardo Mancini

RomaToday è in caricamento