Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Eur Eur / Via delle Tre Fontane

Tre Fontane, atleti paralimpici e scuole alla cittadella dello sport: "E' una rivoluzione culturale"

Nell'impianto sportivo dell'Eur, per la prima volta celebrata la giornata dello sport paralimpico. Pancalli (CIP): "Giornata bellissima, piano piano apriremo tutto il centro sportivo"

La parola d'ordine è integrazione. Per questo la Giornata Paralimpica 2018 ha coinvolto 5mila studenti e 40 federazioni sportive. Affiancati da 300 atleti paralmipici, hanno potuto sperimentare le varie discipline, dal tiro con l'arco all'arrampicata.

La giornata dello sport paralimpico

L'appuntamento, che ha coinvolto anche le città di Milano e Reggio Calabria, a Roma ha visto protagosnista il centro di Preparazione Paralimpica delle Tre Fontane. La cosiddetta  "Cittadella dello sport dell'Eur", parzialmente inaugurata lo scorso anno, è stata il fulcro dell'appuntamento dedicato allo sport delle persone con disabilità. 

La prima assoluta al Tre Fontane

"'E' una giornata bellissima, per la prima volta celebrata nel nostro Centro che piano piano aprirà totalmente – ha dichiarato lo storico presidente del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli - grazie al lavoro delle Federazioni e della scuola, oggi vediamo tantissimi ragazzi che conosceranno da vicino il mondo paralimpico sperando di lanciare un piccolo seme di rivoluzione culturale anche tra i giovani".

La burocrazia e lo sport

All'appuntamento, cui hanno preso parte testimonial come lo schermitore in carrozzina Alessio Sarri e la velocista Monica Contrafatto, è stata l'occasione per fare il punto sul futuro della cittadella dello sport.  "Si è aperto un bel tavolo con l'assessore Frongia, le coperture finanziarie esistono e spero di poter vedere in vita il secondo stralcio – ha ironizzato Pancalli – A volte quello che ferma bei progetti come il nostro e' una burocrazia in cui si rimane impigliati. E il danno è a tutta la città di Roma e al Paese intero". 

L'impianto sportivo paralimpico: ecco cosa ospita

La cittadella dello sport, parzialmente inaugurata alla fine di settembre del 2018, non è ancora stata completata. Al suo interno è comunque già possibile praticare molte discipline, come  l'atletica,il tennistavolo, la scherma, il calcio a 5, la danza moderna ed il nuoto. Al suo interno infatti trovano spazio, oltre agli uffici, all'area ristoro ed agli spogliatoi, anche una pista d'atletica, un campo da calcio ed uno da calcetto, ma anche una piscina ed alcuni campi da tennis. In previsione vi troverà spazio anche una foresteria ed un palazzetto polifunzionale.

Il futuro della cittadella sportiva

Sull'ampliamento dell'impianto del Tre Fontane, è intervento anche l'assessore allo sport Daniele Frongia. "Con un grande lavoro lo scorso anno siamo riusciti a inaugurarlo, ma dobbiamo perfezionare ancora quell'accordo – ha ricordato l'assessore capitolino – L'iter con il Governo sta proseguendo e in questi giorni stiamo lavorando per una soluzione definitiva per questo impianto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre Fontane, atleti paralimpici e scuole alla cittadella dello sport: "E' una rivoluzione culturale"

RomaToday è in caricamento