Sabato, 19 Giugno 2021
Eur Eur / Viale dell'Oceano Pacifico

Eur: votata in Municipio la delibera per la trasformazione dell’ex velodromo

Dieci ore di Consiglio, con dibattimento aperto al pubblico. Sconfitta l'opposizione che porta a casa 17 emendamenti. Divisa la maggioranza

Un pomeriggio infinito. Con un’opposizione battagliera, seppure a ranghi ridotti.
Conclusosi nella notte, per l’intervento dirimente del Presidente Calzetta.

Giornata intensa, ma fondamentale per stabilire le sorti dell’area ex velodromo. Una delibera da approvare, per consentire l’incremento di circa 50mila metri quadrati di edilizia residenziale, che consentirà l’ampliamento delle tre torri tra via della Grande Muraglia e Via dell’Oceano Pacifico, tra l’Eur ed il Torrino Nord.


E’ stata “votata nella notte, dal Consiglio del Municipio ROMA XII EUR, dopo circa dieci ore di dibattito, la  delibera per la trasformazione dell'area ex velodromo, vincolandola al trasferimento di tutte le cubature residenziali, previste sulla medesima, su un comparto limitrofo, al fine di adibirla esclusivamente a parco e servizi pubblici” ha dichiarato, in una nota, il capogruppo PDL al Municipio Massimiliano De Iuliis.
 

Si è trattato di “una seduta fatta a ridosso delle ferie estive dei cittadini, che non sanno cosa sta succedendo in Consiglio in questi giorni. Si tratta di un momento importantissimo, che darà una svolta ad una delibera che il Comune aveva già preparato- spiega Francesco De Noia, ex consigliere municipale del Pd -  Il Comune si è fermato perché aspetta il parere del municipio, che rivoluziona totalmente la proposta presentata dall’Assessore all’Urbanistica Corsini e va a discapito dei residenti del Torrino Nord, che stanno sulla Grande Muraglia e su Via dell’Oceano Pacifico.

Giuseppe Contenta, capogruppo Pdl al Municipio, esprime tuttavia soddisfazione per il risultato ottenuto “Abbiamo presentato 125 emendamenti, usando ogni minuto a disposizione per contestare la delibera. Alla fine abbiamo portato a casa 17 emendamenti, su questioni legate al verde pubblico ed alla mobilità, come oneri accessori per il costruttore- una soluzione arrivata in extremis, per intervento, verso la mezzanotte, del presidente Calzetta, intenzionato a giungere ad un’approvazione della delibera – ma noi eravamo pronti a resistere fino alle 9 di stamattina – prosegue Contenta.


Eppure, nemmeno la maggioranza era schierata compatta in favore di una delibera, non approvata in conferenza dei capigruppo.
Maurizio Cuoci, Vice Presidente del Municipio, aggirandosi insoddisfatto per l’aula consigliare, ha rilasciato, in serata, un comunicato congiunto con gli altri consiglieri Pdl Massaro e Sordini.

“Riteniamo inopportuno intervenire a macchia di leopardo nel quadrante Eur – hanno commentato, prima di far mancare il loro voto alla maggioranza - Riteniamo che dalla nuvola di Fucksas alle ex torri del ministero delle finanze, si debba lavorare ad un piano organico e complessivo, di valorizzazione urbanistica dell’Eur, che ascolti le esigenze del territorio, consideri le infrastrutture di mobilità e i servizi necessari a migliorare la qualità della vita” hanno proseguito,nella nota, i 3 consiglieri.

Una posizione dissenziente, dunque, rispetto alla proposta di delibera 61/2011, che prevede la sottoscrizione dell’accordo di programma, in deroga al Piano Regolatore Generale.
Oggetto della delibera, vale la pena ricordararlo, la trasformazione dell’area ex velodromo ed il conseguente spostamento di metrature residenziali, da un lato all’altro di viale dell’Oceano Pacifico.


Eppure, mentre la parola passa al Comune, si fa strada la sensazione che, ad oggi,  non sia stato ancora scritto l’ultimo capitolo di questo appassionante romanzo, firmato EUR s.p.a.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eur: votata in Municipio la delibera per la trasformazione dell’ex velodromo

RomaToday è in caricamento