Giovedì, 17 Giugno 2021
Torrino Torrino / Via Mar della Cina

Torrino, il magazzino diventa residence per immigrati irregolari

Loculi senza porte né finestre affittati in nero anche a 300 euro. Il proprietario, un imprenditore, dovrà rispondere di abusivismo edilizio e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

I Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord hanno denunciato un imprenditore romano di 53 anni che aveva trasformato in posti letto dei magazzini al piano terra di uno stabile, in via Mar della Cina, che affittava in nero a cittadini extracomunitari. Sono state le lamentele dei residenti della zona ad attivare l’intervento dei Carabinieri che questa mattina hanno fatto irruzione nel residence abusivo accertando l’illecito cambio di destinazione d’uso dei locali.

I magazzini di proprietà di una società, di cui l’imprenditore denunciato è amministratore unico, sono stati trasformati in piccoli “loculi”, di poco più di 2 metri quadrati ciascuno, all’interno dei quali vivevano in uno o due persone, ovviamente senza finestre né bagno. I Carabinieri hanno inoltre accertato che gli occupanti pagavano tra i 200 ai 300 euro a posto letto.


Sette degli extracomunitari erano privi del permesso di soggiorno per cui l’imprenditore, oltre che di abusivismo edilizio, omessa denuncia per cessione di fabbricato a stranieri irregolari, evasione fiscale, dovrà rispondere anche di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Due cittadini senegalese di 36 e 41 anni, già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati per non aver ottemperato all’ordine di espulsione poiché irregolari sul territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino, il magazzino diventa residence per immigrati irregolari

RomaToday è in caricamento