EurToday

Torrino: al lavoro per illuminare il parco di viale Città d’Europa

Iniziati i lavori per ripristinare l'illuminazione nel parco del Torrino Nord. Agnello (M5s): "Un risultato importante, che consentirà ai romani di fruire di un’area verde troppo a lungo negata dall’incuria e dal lassismo"

Illuminare l'area verde di viale Città d’Europa. Un obiettivo importante che potrebbe contribuire a migliorare la fruizione del parco del Torrino Nord. Ma anche un valido deterrente contro gli atti vandalici che, nel tempo, hanno comportato il saccheggio del casale lì presente.

AL VIA I LAVORI - La notizia viene lanciata direttamente dal Campidoglio. “Dopo anni di buio e trascuratezza in cui versava a causa delle precedenti gestioni amministrative, il Parco di viale Città D’Europa tornerà presto a essere illuminato – fa sapere Alessandra Agnello, presidente della Commissione Capitolina Lavori Pubblici – Mercoledì 21 giugno, infatti, sono iniziati i lavori di ripristino dell’illuminazione consistenti in un primo intervento di decespugliamento dei rovi cresciuti sui pozzetti per la messa in posa dei caviUna serie di interventi resi possibili dalla collaborazione sinergica tra il Dipartimento SIMU e l’Acea ARETI, i quali hanno assicurato che anche il piccolo parco giochi potrà presto beneficiare della necessaria illuminazione”.

IL RILANCIO -  L’avvio dei lavori, rappresenta un primo passo verso il rilancio di un'area molto apprezzata dai residenti del Torrino Nord e del vicino Castellaccio. Ne è consapervole la presidente della Commissione Lavori Pubblici, che da quel territorio proviene. Agnello battezza infatti la notizia come "“un risultato importante, che consentirà ai romani di fruire di un’area verde troppo a lungo negata dall’incuria e dal lassismo di chi avrebbe dovuto provvedervi. Continueremo a lavorare e a profondere il massimo impegno al fine di assicurare alla cittadinanza servizi sempre più efficienti e funzionali”.

IL TENTATO RILANCIO - Nel corso degli anni, non sono mancati i tentativi messi in campo per rilanciare l'area verde.Con l'amministrazione di Pasquale Calzetta vi vennero infatti sistemati degli attrezzi ginnici. Ancora oggi, la presenza di quell'area fitness, contribuisce ad impreziosire il parco di viale Città d'Europa. L'impegno del successivo presidente Andrea Santoro, fu invece rivolto al recupero dei casali lì presenti. Era quella la richiesta che proveniva dal territorio, ma bisognava affrontare la questione dei pesanti danneggiamenti subiti. Agendo indisturbati, i vandali si erano più volte introdotti all'interno delle strutture e ne avevano compromesso il tetto e buona parte degli infissi. Oggi, con il ripristino dell'illuminazione, la loro attività si farà più complicata.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento