EurToday

Scivoli ed altalene senza manutenzione: tutte le aree gioco del quartiere diventano off limits

Al Torrino Mezzocammino i tecnici del Comune hanno vietato l’uso di molti arredi ludici. Aurea (CdQ): “Il quartiere è pieno di bambini. Assurdo non prevedere piano di sostituzione”

Estate senza pace per i residente del Torrino Mezzocammino che sono rimasti in città. A fine luglio un’intera area verde è stata chiusa per la presenza di cinghiali. Un fatto del tutto singolare, probabilmente accaduto per la prima volta nella Capitale. Ora una nuova tegola.

I nastri su scivoli ed altalene

“Sono venuti i tecnici dell’Ufficio aree ludiche di Roma Capitale perchè avevamo segnalato la presenza di un gioco danneggiato. Hanno eseguito dei controlli scrupolosi che sono stati estesi a tutti i parchi del Torrino Mezzocammino” ha spiegato Francesco Aurea, presidente del locale Comitato di Quartiere. “Avendo partecipato al sopralluogo, anche noi abbiamo potuto appurare le condizioni di pericolosità di alcuni giochi che, pertanto, sono stati nastrati. Il punto però è che ora i bambini non hanno più la possibilità di utilizzarli”.

Di nuovo off limits

Il quartiere è ricco di aree verdi. Sono almeno quattro i parchi pubblici, rigorosamente intitolati agli eroi dei fumetti, che ora hanno gli arredi ludici inutilizzabili. Erano tornati a disposizione solo il 16 giugno. A differenza delle aree verdi, quelle destinate ai bambini sono infatti rimaste chiuse più a lungo. Per consentire all’amministrazione di programmare un piano di sanificazione arrivato a tre mesi dalla chiusura imposta dal nuovo coronavirus.

L'assenza di manutenzione

“Quello che sta accadendo è assurdo. Noi abbiamo contribuito, versando le quote consortili, a realizzare quelle aree gioco. Ma da quando il consorzio ha passato al Comune la loro gestione, è totalmente venuta meno la manutenzione” ha spiegato il presidente del CdQ. Senza manutenzione i giochi si sono ammalorati e, di conseguenza, ora sono divenuti pericolosi.

Le necessarie sostituzioni

“Il nostro è un quartiere formato principalmente da giovani coppie con figlie ed è inoltre pieno di scuole. Perchè il Comune, dopo che per anni non ha fatto nulla per garantirne la sicurezza, non ha previsto un piano di sostituzione degli arredi pericolosi?”. La domanda non è peregrina. E non riguarda solo il Torrino Mezzocammino dal momento che, anche prima del lockdown, dalla Garbatella all'Appio Latino, erano partita la rimozione di scivoli ed altalene ritenute pericolose. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento