rotate-mobile
Torrino

"Il parco vicino alla scuola è una foresta, va bonificato": dopo lo stupro della cuoca i residenti si appellano al Comune

Le proteste del quartiere a seguito della violenza avvenuta nella scuola di via Caterina Troiani

La notizia della cuoca stuprata nella scuola del Torrino ha scioccato i residenti che chiedono ora l'intervento delle istituzioni. A partire dalla manutenzione delle aree verdi. L’istituto è infatti circondato da parchi incolti, selve impraticabili da bonificare.

Una foresta vicino la scuola

“Nelle adiacenze della scuola c'è il parco delle Comete che versa in pessime condizioni - ha ricordato Pietro Ragucci, presidente del Comitato di Quartiere Torrino Nord - ovviamente non sappiamo se il degrado di quell'area sia correlato allo stupro avvenuto pochi giorni fa, tuttaviasulle condizioni di quel parco possiamo dire che sono sicuramente pericolose. E’ un'area verde impraticabile, sembra di stare in una foresta”.

La richiesta di maggiori controlli

La questione è stata segnalata anche da un comitato spontaneo, gli Amici del Poggio del Torrino, con un'apposita raccolta firme, lanciata online. Chi ha sottoscritto la petizione chiede “l'immediata bonifica e messa in sicurezza” delle tre aree verdi presenti nel quartiere, considerate “macchie selvagge, rifugio per senza tetto”. A partire ovviamente dal parco delle Comete, un’area che nel 2019 è stata anche protagonista di un incendio. 

Il clima nel quartiere

I firmatari della petizione chiedono quindi “maggiore presenza delle forze dell’ordine e delle istituzioni”. Lo fanno rimarcando una generale percezione d'insicurezza che, nel quartiere, appare piuttosto radicata. Al Torrino Nord, zona residenziale al confine con l’Eur, i residenti si lamentano infatti da tempo per il ripetersi degli episodi criminali. Le bande di pit-stop che hanno preso di mira le auto di grossa cilindata, hanno a lungo agito indisturbate nel quartiere. Come del resto sono rimasti impuniti i vandali che, negli anni, hanno saccheggiato il Casale di viale Città d'Europa

Un'altra area verde insicura vicino una materna

Gli episodi di microcriminalità si saldano così all'incuria degli spazi verdi. E creano un clima che, tra le famiglie del Torrino Nord, si sta facendo pesante. “Come comitato di quartiere abbiamo, negli anni, già lanciato due raccolte firme in piazza per chiedere di mettere in sicurezza le nostre aree verdi. Bene comunque che lo facciano anche altri cittadini - ha sottolineato Pietro Ragucci - anzi ne approfitto per segnalare che c’è anche un’altra area verde, in via del Pianeta Venere, che si trova nelle medesime condizioni del parco delle Comete. Anche lì c’è una foresta vicino ad una scuola materna”. Bisogna bonificare questi spazi verdi. Con il maxi appalto per la manutenzione del verde annunciato dal Comune, i fondi per farlo non dovrebbero essere un problema. E rappresenterebbe il primo passo per far tornare un clima sereno tra i cittadini del quartiere. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il parco vicino alla scuola è una foresta, va bonificato": dopo lo stupro della cuoca i residenti si appellano al Comune

RomaToday è in caricamento