EurToday

Stadio della Roma, Raggi ottimista: “Per Natale faremo un bel regalo ai tifosi”

La Sindaca rilancia il progetto previsto a Tor di Valle. Raggi: “Sullo stadio siamo pronti. Abbiamo trovato una soluzione condivisa, soprattutto sulla Roma-Lido”.

In Campidoglio trapela ottimismo. La sindaca, impegnata in una conferenza stampa con Roma Cares per il lancio di un calendario contro la violenza sulle donne, ha lanciato messaggi inequivocabili.

Il dialogo con la Regione

“Sullo stadio della Roma a Tor di Valle siamo pronti” ha dichiarato la prima cittadina. “In questi giorni sono state fatte altre riunioni con la Regione Lazio e abbiamo trovato una soluzione condivisa, soprattutto sulla Roma-Lido”. La notizia non è trascurabile perchè, sul destino di Tor di Valle, Comune e Regione si erano recentemente mandati messaggi di fuoco.

La firma che mancava

A fine ottobre, Regione e Sindaca si erano reciprocamente accusati di non aver adempiuto agli obblighi necessari per mandare in porto l’operazione dello stadio. La Sindaca aveva concluso asserendo che mancasse una firma della Giunta regionale. Era quella necessaria ad approvare, aveva chiarito, “lo schema di accordo di collaborazione finalizzato al potenziamento delle infrastrutture di trasporto pubblico locale, in particolare della linea ferroviaria Roma-Lido”.

Il potenziamento della Roma Lido

L’annuncio di oggi, comunicato in un appuntamento istituzionale condiviso con la dirigenza giallorossa, lascia intuire che quell’accordo sul trasporto ferroviario sia stato chiarito. La Roma Lido quindi, un’infrastruttura fondamentale per consentire ai supporter giallorossi di raggiungere il futuro stadio, sarà potenziata. D’altra parte era necessario che lo fosse per evitare la paralisi del traffico in quel quadrante cittadino.

Il nodo della convenzione urbanistica

La ripresa del dialogo con la Regione, lascia dunque presagire che stia proseguendo l’iter amministrativo che è necessario percorrere per realizzare il progetto dello “stadio fatto bene”. Perchè ciò avvenga infatti è necessario che il Comune stringa degli accordi preventivi con la Città Metropolitana per quanto riguarda l’unificazione della via del Mare con la via Ostiense. E con la Regione per quanto attiene il potenziamento della Roma Lido. Fatto questo, l’assemblea capitolina può votare la variante urbanistica che modifica la destinazione dei terreni di Tor di Valle appena acquistati dal magnate Rodovan Vitek

Il regalo ai tifosi

Una volta che l’aula Giulio Cesare avrà votato la variante urbanistica, la giunta regionale potrà rendere esecutiva, con un’apposita delibera, la convenzione urbanistica. Il primo passo quindi, con l’accordo annunciato dalla Sindaca, è stato compiuto. “Mi auguro quindi - ha aggiunto la Sindaca a conclusione del suo intervento sullo stadio - che entro Natale saremo in grado fare un bel regalo ai tifosi della squadra". Cosa che, verosimilmente, può trovare una facile traduzione: entro un mese l’assemblea capitolina voterà la variante urbanistica. Con buona pace dei malpancisti che siedono tra i banchi della maggioranza pentastellata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento