EurToday

Mostacciano, lastre di eternit vicino ad asilo nido: "Rischio amianto, le istituzioni ci ignorano"

In via Giovanni Soncelli sono state scaricati rifiuti tossici che dovrebbero essere smaltiti quanto prima con una specifica procedura: la denuncia dei residenti

"Siamo disperati, perché nessuna delle istituzioni preposte ci dà ascolto e stavolta proprio non possiamo risolverla tra noi una situazione tanto rischiosa".  La denuncia dei residenti di via Giovanni Soncelli, zona Mostacciano, arriva a Roma Today dopo non aver ricevuto risposte da Municipio, Comune ed Ama.

Sei lastre in eternit giaciono in evidente stato di sfaldatura, da circa quindici giorni, tra altri rifiuti ingombranti nella "mini-discarica" in questione. In quell'area, tra l'altro, c'è un asilo nido in procinto di apertura: "Vengono a scaricare di tutto qui. Finché si trattava di cucine, divani e materassi, dividendo tra i residenti il costo dello smaltimento, riuscivamo a risolvere. Ma stavolta la ditta che abbiamo chiamato non ha potuto effettuare alcun tipo di intervento perché l'amianto è un rifiuto speciale/tossico e va smaltito con un processo particolare preceduto da una certificazione specifica. Inoltre il costo di smaltimento per ogni lastra ci è stato preventivato intorno agli 800 euro. A questo punto, anche per smaltire in totale sicurezza tutto quello che c'è (tra cui una busta maleodorante contenente, crediamo, il cadavere di qualche animale), è giusto che intervenga chi di dovere".

Non è più questione solo di decoro urbano per questi residenti, che si autotassano anche per lo sfalcio dell'erba: "È scientificamente dimostrato che l'esposizione alle fibre di amianto è associata a malattie dell'apparato respiratorio (asbestosi, carcinoma polmonare) e delle membrane sierose, principalmente la pleura. Invitiamo ad adoperarsi affinché siano rimossi con urgenza tutti i rifiuti e in modo particolare il materiale contenente amianto, venga esposto un cartello che vieti la deposizione dei rifiuti e istituito un servizio più accorto di vigilanza per il rispetto delle norme e la repressione degli abusi così come prescrive la legge". In mancanza di tali interventi si annuncia il ricorso all'autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento