menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostacciano, fermato un altro zozzone: scaricava rifiuti a pochi passi da un'isola ecologica

La Polizia locale ha sorpreso e sanzionato mentre sversava rifiuti in una discarica abusiva. Assessore Antonini: "E' stato denunciato"

Fermato un altro zozzone. In via Sergio De Vitis, i caschi bianchi del reparto tutela ambientale hanno fermato un altro scaricatore. 

Un appostamento fruttuoso

La zona interessata dallo sversamento si trova a poca distanza dal centro di raccolta di via Boschiero e dal polo ospedaliero di Mostacciano. Un’area verde potenzialmente di pregio che, da tempo, è stata trasformata in una discarica abusiva. “La polizia locale di Roma Capitale dopo vari appostamenti, è riuscita a sorprendere l'autore di questo scempio ed a denunciarlo per vari reati” ha dichiarato Marco Antonini, assessore municipale con deleghe alla Sicurezza, all’Ambiente ed ai Rifiuti, postando le immagini di una discarica a cielo aperto.

L' annoso problema

Il problema dello sversamento di rifiuti, nella strada di Mostacciano, non è recente. Durante l’amministrazione Marino l’area era divenuta una sorta di cimitero di vecchi elettrodomestici e, soprattutto, di frigoriferi. Abbandonati impunemente nel verde, in più occasioni hanno finito per alimentare dei roghi tossici che poi, inevitabilmente, sono stati respirati in tutto il quartiere. 

Per contrastare lo scriteriato abbandono dei materiali di scarto, la strada è stata anche chiusa con pesanti jersey di cemento. Da allora lo sversamento di vecchi elettrodomestici si è drasticamente ridotto ma la zona ha continuato ad essere utilizzata per scaricare altri rifiuti. Come quelli mostrati dall’assessore all’ambiente.

Il prezzo da pagare

“La bonifica delle discariche costa ogni anno ai cittadini cifre ingentissime, che potrebbero essere utilizzate per altri scopi se non ci fossero questi criminali” ha riccordato Antonini. Difficile che la considerazione possa fare breccia nel cuore di chi, pur avendo a portata di mano un'isola ecologica, sceglie di scaricare i rifiuti in un'area verde. Meglio puntare sugli appostamenti e sulle sanzioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento