EurToday

CdQ Torrino-Decima diventa un'associazione: “dopo 25 anni cambiamo pelle ma non anima”

Il Comitato di Quartiere Torrino Decima si è costituito in associazione. "Crediamo nel nostro bene comune, il quartiere, ma abbiamo cambiato pelle e non anima, per favorire la responsabilizzazione"

Il Comitato di Quartiere di Torrino Decima, ha una storia davvero solida. Nato nel 1988, da oltre un quarto di secolo è “la voce del quartiere”.  E lo è divenuto  in virtù d' uno spirito sempre teso a migliorare il quadrante nel qual è inserito “avanzando proposte, promuovendo iniziative sui tanti  problemi del territorio”.

ECOLOGIA E QUALITA' DELLA VITA - Molti dei temi affrontati in questi anni, si sono caratterizzati per l’indissolubile intreccio tra ecologia e qualità della vita. Decima prima ed  il Torrino Sud poi, sono stati quartieri pilota a livello cittadino, nella modalità di raccolta differenziata porta a porta. Da sempre in prima linea nelle iniziative di matrice ecologica, hanno realizzato assieme numerose attività  nell’ambito della settimana europea della sostenibilità. Divenendo col tempo un punto di riferimento anche per altri quartieri, come Torrino Mezzocammino o Casal Brunori.

LE BATTAGLIE  - Ma il  Comitato di Quartiere , come leggiamo nel relativo sito, ha promosso tantissime iniziative in questi anni su tematiche che spaziano dalle “cementificazioni, alla qualità dell’aria, dall’inquinamento acustico alla raccolta differenziata, alla pulizia e alla disinfestazione delle strade; dall’indebita appropriazione di aree pubbliche alla difesa e tutela delle aree verdi" l'impegno del CdQ non è mai mancato. E lo stesso dicasi per le questioni legate alla sicurezza stradale ed  ai trasporti.  Il lavoro non è mai mancato. Ed alcune questioni, dalla " chiusura dell’inutile ed esoso Consorzio Torrino collinare  alla costante azione per la riqualificazione della stazione di Tor di Valle e di piazza Tarantelli" non sono ancora state mai riposte.  Come non è mai mancata l'attenzione “ai problemi della ‘convivenza’ con il depuratore e con la Centrale turbogas di ACEA”.

LA CITTADINANZA ATTIVA - Tanti temi , affrontati “perché crediamo e sempre più puntiamo sui valori della ‘cittadinanza attiva’, ossia la piena consapevolezza dei propri diritti ma anche doveri in ragione dei quali siamo chiamati a contribuire al miglioramento della nostra comunità; e perché crediamo che ‘fare rete’ con le altre associazioni del quartiere e della città sia un grande valore – scrivono i referenti del CdQ che aggiungono - ci siamo dati un nuovo Statuto, di tipo associativo, sempre rigorosamente distinto dai partiti -  viene sottolineato - perché pensiamo possa permetterci di rendere più stringente il legame che ci unisce, offrendo a tutti i cittadini di Decima e Torrino l’opportunità di incontrarsi e riconoscersi, responsabilizzando chi sarà chiamato a coordinare e animare le iniziative del Comitato".

L'INCONTRO CON LE ISTITUZIONI - Sui motivi per cui aderire a questa  nuova avventura Federico Polidoro, Presidente del CdQ è molto chiaro " chiediamo di associarsi: per rendere più visibile, concreto, partecipato  ed efficace il nostro impegno; per essere più rappresentativi e quindi più forti nei confronti delle istituzioni e di ogni altro interlocutore”. Ed a proposito di interlocutori, viene anche segnalato che sarà possibile  iniziare a sottoscrivere la propria adesione all'Associazione del  CdQ Torrino Decima anche in occasione del prossimo incontro con la Giunta del Municipio IX ed  il Presidente Andrea Santoro. Appuntamento previsto,  per i cittadini e le associazioni del quartiere,  a partire dalle 9:30 presso il Centro anziani di Via Lordi, nel quartiere di Decima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento