EurToday

Tor di Valle: “colazione pagata a chi aiuta a bonificare il Ponte Romano”

Sabato 26 i ciclisti del territorio chiamano a raccolta i residenti per bonificare il Ponte Romano. Girolami: “L’Ama ci metterà a disposizione rastrelli, sacchi e guanti. Noi invece offriremo la colazione ai volontari che ci daranno una mano”

Foto di Lorenzo Maria Sturlese

Tornano alla carica i ciclisti del territorio. L’obiettivo questa volta, è garantire decoro e sicurezza della ciclabile adiacente il Ponte Romano. Con una modalità del tutto originale. “Offriremo la colazione a chi verrà a darci una mano” fa sapere Mario Girolami, animatore  con Lorenzo Maria Sturlese del gruppo facebook “Ciclabile Pedalando Uniti”. 

LE SINERGIE - L’ iniziativa, che precede di qualche giorno al pedalata del primo maggio, sarà incentrata a bonificare la zona a ridosso di Tor di Valle. “Ci muoveremo dal Ponte Romano a via Calcutta, in zona Torrino. E grazie all’officina Macchia Rossa della Magliana, ripareremo gratuitamente anche le bici di quanti verranno. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, ed infatti per l’occasione verranno anche i volontari del Parco degli Acquedotti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA BONIFICA E LA CICLABILE - Dal Municipio VII al IX , tanti ciclisti convoglieranno sabato mattina a partire dalle ore 8 in zona Tor di Valle. “Grazie all’intercessione dell’Assessore all’Ambiente Stazi, Ama garantirà sacchi, rastrelli e guanti per effettuare la pulizia. C’è una fontanella rotta che crea un acquitrinio. La gente che si sporge per vedere il Ponte Romano, puntualmente cade a terra. Cercheremo di risolvere anche questo problema – spiega sempre Mario Girolami – il nostro obiettivo, come più volte dichiarato, è di mettere in sicurezza questa pista ciclabile. Il sogno – conclude il ciclista – è quello di utilizzare il famoso castelletto di via Ostiense, abbandonato ed alla mercè di tutti. Io vorrei che venisse presidiato dai vigili urbani in pensione. Quella zona ha bisogno di un presidio. Noi invece potremmo realizzarvi una ciclofficina ed un punto di primo soccorso per i turisti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento