menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giardino di via Batà

Il giardino di via Batà

Decima, pronta la metamorfosi del giardino degradato: è stata richiesta dagli abitanti

Piantumazioni, potature e nuova pavimentazione in via Batà. Ass. Antonini (M5S): “E’ un’area verde nata col progetto cento piazze”

Via le erbacce, i tronchi lasciati sui bordi del marciapiede, la vecchia recinzione malandata. C’è una piccola area verde, a Decima, che sta per conoscere una nuova vita.

Perchè si è degradato

“Il giardino di via Batà era stato realizzato con il vecchio progetto delle cento piazze di Rutelli, ma a causa di un’errata progettazione fatta a suo tempo, l’area è stata degradata dalla pavimentazione in listelli di cemento che sono stati sollevati dalle radici” ha spiegato l’assessore municipale all’Ambiente Marco Antonini. In altre parole, da anni, quello spazio verde è impraticabile.

L'area verde da riqualificare

Il giardino è così degradato che i residenti di Decima hanno chiesto al Comune di intervenire per riqualificarlo. E’ il primo dei progetti infatti destinati a partire con i fondi stanziati con il bilancio partecipato. Per restituire linfa all’area verde, situata all’angolo con viale Camillo Sabatini, a pochi metri dalla Casa della Salute, serviranno 80mila euro. L’appalto è già in corso di affidamento.

I primi progetti approvati del Bilancio partecipativo

“Realizzando i progetti partecipati trasformiamo spazi comuni in patrimonio condiviso - ha commentato l’assessora al Verde Laura Fiorini -  Grazie all’istituzione del bilancio partecipativo abbiamo avuto la possibilità di decidere insieme ai cittadini come spendere 20 milioni di euro per migliorare il decoro urbano. Una bella esperienza di collaborazione attiva e partecipazione diretta a scelte che miglioreranno la qualità della vita e con cui restituiamo la città ai romani”.

Quali sono gli interventi 

Nei 2400 metri quadrati del giardino, verranno potati e messi in sicurezza alcuni alberi, si procederà alla rimozione delle ceppaie rimaste dopo l’abbattimento di alcune essenze arboree. Verranno anche eliminati i polloni, sagomate le siepi, rigenerato il prato. L’intervento prevede anche la piantumazione di un nuovo pioppo, la rimozione della rete perimetrale, ormai fatiscente, ed anche della pavimentazione che verrà sostituita, sia all’interno del giardino che sul marciapiede, con materiale ecocompatibile.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento