rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Torrino Torrino / Viale Città D'Europa

Torrino: il recupero del casale passa la riscoperta delle tradizioni

Il casale di viale Città d'Europa si riapre al territorio, con la festa di San Martino. Stand enogastronomici dei produttori dell'Agro romano, riporteranno la struttura alla sua antica funzione

Sarà un ritorno all’antico. Alle tradizioni che un tempo avevano reso il casale di viale Città d’Europa, un importante luogo di socializzazione. Quando ancora  il Torrino era agricolo e quell’edificio ospitava le famiglie dei fattori locali. Si tornerà indietro di qualche secolo per ricordare un periodo molto delicato, nel mondo rurale.

UN VIAGGIO NEL TEMPO - Domenica 16 novembre si vivrà una sorta di viaggio nel tempo, per riscoprire una tradizione che si è persa: la festa di San Martino. Questa stagione, per agricoltori e fattori, era cruciale. Scadevano i contratti di affitto delle terre e dei  casali e per questo si aveva più tempo a disposizione. Allora - ci spiegano gli attivisti dell'Associazione ContaminAzioni - i  vari nuclei familiari avevano dei giorni di riposo, durante i quali si tramandavano consigli e sementi, pratiche e saperi”. Per rievocare quella convialità, il Casale tornerà ad aprirsi al pubblico dopo tanto tempo.

L'UTILIZZO DEL CASALE - “Vorremmo che il casale tornasse il casale torni ad essere un luogo vissuto dal territorio” ci ha spiegato Pino Genesio, dell'Associazione ContaminAzionei. Ed allora spazio agli stand dei produttori locali. “Per ricordare e valorizzare le tradizioni contadine che a tutti in qualche modo appartengono e per far rivivere a tutti i cittadini questa festa, con l’intento, almeno per un giorno, di rivivere il casale e immergendosi in questo scenario rurale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino: il recupero del casale passa la riscoperta delle tradizioni

RomaToday è in caricamento