Eur Torrino / Via del Pianeta Terra

Torrino: inaugurazione senza luce ed acqua?

Chiusa per mesi, per problemi d'irrigazione, "piazza dei pianeti" aprirà domani. Ma le fontanelle dove sono?

Ne abbiamo trattato ripetutamente, ma l’apertura di una nuova piazza, al Torrino, sembra essere infuocare ancora gli animi.

Da tempo i residenti ne chiedevano la realizzazione, stante una condizione di semi abbandono, inappropriata rispetto ad un quartiere relativamente nuovo ed elegante. Eppure, nonostante se ne sia a lungo rimandata l’apertura, ancora non si hanno certezze.

In primo luogo, forse cosa di poco conto, non si conosce ancora il nome che le sarà dato. Di poco conto perché, a questo punto, nella giornata di domani si attende l’ufficializzazione.

In seconda battuta, una serie di perplessità, avanzate dai rappresentanti municipali del Pd, rischiano di guastare quella che, nelle intenzioni degli organizzatori, dovrebbe rappresentare una giornata di festa.
 
“Sul volantino – con cui viene pubblicizzata l’iniziativa -  si legge che Roma Capitale ringrazia l’operatore privato che ha finanziato la realizzazione della piazza  - lo Stardust Village -come se fosse stato un omaggio dello stesso alla collettività” ha dichiarato, nella giornata di ieri, il coordinatore Pd Andrea Santoro.

“La verità è che quel finanziamento è stato un obbligo a carico del privato per aver ricevuto l’autorizzazione ad ampliare i suoi locali” prosegue il consigliere Pd che, nella giornata di oggi, ha evidenziato un’altra problematica.

“Questa mattina la commissione Ambiente del Municipio XII ha effettuato un sopralluogo nella nuova piazza di via Pianeta Terra al Torrino che sarà inaugurata domani dall’assessore comunale Marco Visconti e dal presidente del Municipio Pasquale Calzetta.  Con grande sorpresa di tutti i consiglieri municipali, abbiamo scoperto che i pali dell’illuminazione pubblica, nella nuova piazza di via Pianeta Terra, rimarranno spenti – prosegue il coordinatore Pd del Municipio XII -  perché l’Acea non era a conoscenza dei lavori, e che sulla piazza non c’è neppure una fontanella, né tantomeno un impianto di irrigazione. Come si fa ad inaugurare una piazza priva di illuminazione e acqua?" conclude Andrea Santoro.

Un’interrogativo inquietante, soprattutto alla luce del fatto che, tra le principali motivazioni circa i reiterati ritardi con cui la piazza è stata consegnata al pubblico, la presidenza del Municipio aveva evidenziato la presenza di zolfo nelle falde acquifere. Al punto tale da rendere complessa l'irrigazione dell'area.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino: inaugurazione senza luce ed acqua?

RomaToday è in caricamento