Martedì, 22 Giugno 2021
Eur Torrino / Piazza dei Pianeti

Torrino: Piazza dei Pianeti, dopo cinque mesi arrivano le fontanelle

Mantenuta, con quasi cinque mesi di ritardo, la promessa di installare le fontanelle, rimane ancora il problema dell'approvvigionamento idrico. Ma il Municipio è tranquillo e Cimini dichiara "Abbiamo sollecitato il Dipartimento più volte"

Sul destino di piazza dei Pianeti,il braccio di ferro dura da anni. La sua apertura, prevista come opera a scomputo nell’ambito del progetto di ampliamento del Punto Verde Qualità Stardust Village, era stata salutata come un trionfo. In quell’occasione, datata marzo 2012, alcune perplessità erano state sollevate per il mancato allaccio alla corrente, l’assenza di fontanelle, e le notorie difficoltà d' approviggionamento idrico.

Fontanelle predisposte. E’ notizia di oggi il fatto che, finalmente, siano incominciati i lavori per posizionare le fontanelle. Ma ancora restano irrisolte le altre questioni.
“Attualmente stiamo tutti piangendo, perchè ogni volta che si passa davanti piazza dei Pianeti, si assiste alla distruzione del verde, e credo proprio che questo il cittadino non lo voglia – aveva commentato, qualche giorno fa Pietro Ragucci, Vice Presidente del Comitato di Quartiere Torrino Nord.

Ormai il danno è fatto. All’epoca, Ragucci, il Comitato di Quartiere e gli esercenti di zona, si erano battuti,  insieme al Consigliere Massimo Cimini, per togliere i bandoni che cingevano la piazza e che la rendevano insicura, soprattutto di notte. “All’epoca noi dicemmo – riprende Ragucci - si apra il parco e, per quanto riguarda l’acqua e la luce, chiediamo all’amministrazione un impegno,  affinché si facciano delle innaffiature con delle autocisterne. Ed ottenemmo questo tipo di impegno” ma non fu sufficiente, perché nel frattempo le piante si seccarono, una dopo l’altra. “Ormai il danno è fatto – valuta Ragucci – a noi non piace attribuire le colpe a questo o quello. Certo è che, se vogliamo parlare di responsabilità, in primis dobbiamo attribuirle allo Stardust – che abbiamo provato a contattare, invano – e poi all’amministrazione comunale”.

I solleciti del Municipio XII. “Dal punto di vista territoriale, come Municipio, ci sentiamo tranquilli – aveva dichiarato pochi giorni fa il Consigliere Massimo Cimini (Pdl) – perché abbiamo seguito l’iter ed abbiamo sollecitato e portato fisicamente i tecnici a fare un sopralluogo, al fine di pervenire ad un  progetto economico. In tempi record ha fatto il progetto ed il piano costi, e poi tutto si è perso in fase dipartimentale -  ricorda Cimini - l’allaccio dell’acqua e  la fornitura delle famosissime fontanelle,  si sono perse con i tempi comunali. Tant’è che la piazza, come dicevano i latini, sic stantis rebus, ha già l’impianto d’irrigazione ultimato, pronto. Competenza dello Stardust Village, era quello di creare le vasche di compensazione. Il Dipartimento, che aveva il compito di provvedere al quadro elettrico ed a mettere le fontanelle, creando un imbocco nella condotta, non l’ha ancora fatto. L’architetto Manuch – concessionario dello Stardust –ha fatto l’impianto di irrigazione ma logicamente non può fare le vasche di compensazione finchè non ci sono  anche le fontanelle. Perché altrimenti resterebbe la vasca di compensazione, a  vista. Noi  - sottolinea Cimini -a bbiamo sollecitato il Dipartimento più e più volte, ma ci hanno risposto che stanno lavorando” concludeva, prima di questo fine settimana, quando ancora non si conoscevano gli attuali sviluppi.

La supervisione continua. E finalmente, dopo una lunghissima attesa,  i risultati sono cominciati a vedersi proprio oggi, con i primi lavori per la sistemazione delle fontanelle e l’attivazione degli impianti d’irrigazione.  “Ma ormai il danno è fatto” aveva fatto notare Ragucci. Speriamo, tuttavia, che sia un danno recuperabile. “Continuerò a seguire i lavori di ultimazione insieme al Presidente Calzetta ed all Ass.re Visconti che più di tutti hanno sempre collaborato e lavorato per restituire la piazza al quartiere del Torrino” ha infine commentato, in giornata, lo stesso Cimini. Come a dire che i lavori non sono ancora completati. Ma questo, evidentemente, lo avevamo già intuito.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino: Piazza dei Pianeti, dopo cinque mesi arrivano le fontanelle

RomaToday è in caricamento