Venerdì, 25 Giugno 2021
Eur Trastevere / Via Agostino Bertani

Tor de’ Cenci: la riqualificazione infinita di largo Bertani

Più di un anno di lavori e 400 mila euro di spesa per creare pochi parcheggi: il cantiere senza fine di Tor de' Cenci

A Tor de’ Cenci, non si trovano i soldi per risistemare un piccolo, ma grazioso, parco giochi. Ripulito di recente dalle immondizie, al momento non sembrano esserci i fondi, come ricordava il Presidente del Consiglio Municipale Marco Cacciotti, per sistemare le giostrine danneggiate da qualche teppista. Ed è un vero peccato, come abbiamo avuto modo di scrivere, perché la riqualificazione di quel piccolo fazzoletto di terra, era stata portata avanti con una certa attenzione sia nella scelta dei materiali che degli arredi.

IL CANTIERE DI LARGO BERTANI. Eppure, a nemmeno cinquanta metri di distanza, da circa un anno, viene portato avanti un cantiere di dubbia utilità. Cominciamo col dire che, il progetto, non è stato approvato da questa consiliatura. E proseguiamo col far notare che, in quella stessa aree, ovvero a Largo Bertani, di soldi ne sono stati spesi parecchi.
Per realizzare l’ingresso del mercato stabile di Tor de’ Cenci, che lì insiste, come anche per approntare una rampa per gli invalidi, tutta rivestita di marmo, in passato si è sfiorato il milione di euro.
Quindi sembrano una sciocchezza, in confronto a quelli che saranno spesi per realizzare alcuni parcheggi, sempre nella stessa storica piazzetta.

IL COMMENTO DEL COMITATO DI QUARTIERE. “Da quel che ne so – commenta Alessandro Tosi, del Comitato di Quartiere di Tor de’ Cenci – verranno realizzati circa 25 parcheggi. Alcuni residenti si lamentano, per la durata eccessiva dei lavori, ma d’altra parte, stando a quello che mi dicono, ci sono voluti 6 mesi solo per ottenere il certificato di sismicità. Io spero  - conclude Tosi - che si renda anche a senso unico via Bertani, perché la strada così com'è, all’altezza del supermercato – difronte cioè alla rampa  marmorea –crea un incrocio pericoloso”.

COSTI E TEMPI. Nell’insegna di cantiere, è chiaramente riportato il costo complessivo delle operazioni: 404mila euro. Ed è anche indicata la “data contrattuale di fine attività” prevista per il 7 luglio del 2012. I lavori, tuttavia proseguono. E, ad occhio e croce, dureranno ancora parecchio. La consolazione, in questo caso, è che non ci saranno rivestimenti in marmo bianco di Carrara. E la riqualificazione di Largo Bertani, ad occhio e croce, consisterà nella realizzazione di un parcheggio. Al posto di un altro parcheggio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor de’ Cenci: la riqualificazione infinita di largo Bertani

RomaToday è in caricamento