menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Mandrione di Spinaceto": il regno del degrado non rispetta nemmeno i bambini

Nel cosiddetto "Mandrione di Spinaceto", l'area giochi per bambini è stata vandalizzata. Era stata inaugurata appena nove mesi prima. Tutta la zona, nonostante gli sforzi, non sembra riuscire ad emergere dal degrado

Ha meno di un anno l'area giochi che è stata realizzata tra Viale Caduti per la Guerra di Liberazione e via Salvatore Lorizzo. L'aveva donata l'ATER di Roma, ed era una delle poche ad avere le altalene adatte anche per bambini con disabilità. Oggi, di quei seggiolini, ne rimane uno. Su quattro che vi erano originariamente stati collocati.

L'ACCANIMENTO CON LE ALTALENE - Una sorte migliore è toccata ai giochi a molla: sembra siano perfettamente sopravvissuti. Ed anche le panchine che erano state lì sistemate, sono rimaste integre. L'accanimento principale sembra esservi stato, inspiegabilmente, verso le altalene. Oltre che con tutta l'area circostante. Il Parco Caduti di tutte le guerre, è infatti un ricettacolo d'immondizia. Dietro ogni siepe, o sotto ciascun cespuglio, si nascondono scarpe spaiate, borsette rotte, un guinzaglio di pelle, le onnipresenti bottiglie e molto altro ancora.

IL REGNO DEL DEGRADO - La zona, che i residenti chiamano "Il Mandrione ", perchè vi abitano anche alcune famiglie di sfollati che da lì provengono, non è nuova a questo sfacelo. Il tentativo di un residente, circa 6 anni fa, di realizzare a proprie spese un campo di calcetto in via Lorizzo, fallì miseramente. Non già perchè mancò l'impegno del cittadino e dei suoi figli, quanto piuttosto perchè venne immediatamente saccheggiato e devastato. Un destino simile è toccato alla nuova area giochi. La presenza della biblioteca Pasolini, i cui muri confinano con il parco, non sembra sufficiente ad arginare un degrado che da anni, nel Mandrione di Spinaceto, regna incostrastato. E non risparmia neppure i giochi dei bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento