EurToday

Spinaceto:“Le pulizie di Largo Cannella? Le faccio fare io!”

Il titolare di un bar, da anni si fa carico delle spese per pulire e sanificare metà della galleria del Centro Polivalente di Largo Cannella. Tanto degradato, da finire in un servizio del TG Regione

Il Centro Polifunzionale di Largo Cannella continua a vivere nel degrado di sempre. Nonostante le buone intenzioni e le dichiarazioni pubbliche, le sue mura continuano ad essere insudiciate di tag e murales. E nessuno street artist, nonostante ormai a Roma operino ovunque, è ancora stato ingaggiato per riqualificarle.

L'UTILIZZO DEGLI SPAZI - Non è andato meglio il progetto, firmato dalla Giunta Santoro, di riassegnarne i locali. A distanza di undici mesi dall’ultima campagna elettorale, la gran parte dei locali restano sottoutilizzati se non drammaticamente chiusi. Alimentando il degrado di un posto che, anche se a molti sembra incredibile, ospita la seconda delegazione del Municipio. “Io ho vissuto in Camerun  per tanti anni e forse perché sono di Bolzano, ogni volta che vengo qui – ci confida una residente, mentre ne parliamo al bar  – rimango sconvolta. Non mi sembra possibile che in un posto del genere ci possano essere uffici istituzionali”. Una situazione tanto inverosimile, da divenire addirittura oggetto d’un recente servizio del TG regionale.

L'AUTOGESTIONE FORZATA - Ma sarebbe ancora peggiore, il degrado di Largo Cannella, se da anni  un esercente non provvedesse a sue spese a farlo parzialmente pulire. “Io sono assegnatario di un locale commerciale, un bar, dal 20 febbraio 2006 – ci spiega Francesco Vari - Purtroppo qua non mi aiuta nessuno: se si rompe il cancello lo aggiusto io, stessa cosa per le plafoniere della luce. Se va via la corrente, sono io che scendo e provvedo a riattivarla ed una volta al mese sono sempre io che, con una ditta e regolare fattura,  faccio pulire e disinfettare”.

IL COSTO DELLE PULIZIE - La spesa complessiva di questa operazione, costa al barista più di mille euro l’anno. “ Devo fare così per forza, perché altrimenti qua tra piccioni e rifiuti sarebbe uno schifo. Purtroppo non mi aiuta né la farmacia, né la gelateria di fianco – gli altri due esercizi commerciali presenti nella struttura - Non mi aiuta neanche la Protezione civile né la Delegazione. Qua non basta dare una spazzata con la scopa:  qui c’è veramente lo schifo –rimarca il barista -  L’Ama è venuta due volte in 6 anni. Ed anzi l’ultima volta ha anche rotto il parapedonale qua fuori, segandolo per far passare i suoi mezzi. Giusto, per carità, però dopo non lo ho risaldato e lasciandolo così, adesso ci parcheggiano pure le auto”. Il degrado chiama degrado, purtroppo.

IL TOMBINO ROTTO - “Una volta a mesa, di sabato, viene una ditta che pulisce fino a metà galleria, con un macchinario, degli acidi e dei prodotti per sgrassare e disinfettare. C’è però un tombino otturato – lamenta Vari - cosa che ho già fatto notare  al Presidente del Municipio già da un anno, chiedendo se potesse sistemarmelo. E’ lo stesso tombino rotto che trovò l’AMA quando vennero a pulire: non riuscirono infatti  a fare lo spurgo perché aveva franato. Sarebbe necessario farlo riparare, almeno per consentirmi di pulire meglio quando faccio venire la ditta. Almeno quello!  In aggiunta si è creata una buca. Per cui se qualche signora che deve fare la carta d’identità c’inciampa, poiché è anche abbastanza profondo, è un guaio. Speriamo che cambi davvero qualcosa”. Gli chiediamo se nel corso di questo anno, a Largo Cannella qualcosa sia dopotutto cambiato. “No, qua continuo a far pulire io!”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento