rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Spinaceto Spinaceto / Viale Caduti per la Resistenza

Emergenza cinghiali, a Spinaceto nuovi avvistamenti: "Erano in un giardino condominiale"

Una famiglia di ungulati è stata fotografata in un cortile di viale Caduti per la Resistenza. In un'orario ed in una zona molto trafficata del quartiere

La presenza di cinghiali nelle aree verdi comprese tra Spinaceto e Casal Brunori non dovrebbe destare più troppa impressione. Almeno sulla carta. Infatti i loro avvistamenti, nel corso degli ultimi mesi, sono stati piuttosto frequenti. In pratica però imbattersi in una famigliola d'ungulati suscita sempre un certo effetto.

Un recente avvistamento

L'ultimo incontro risale a mercoledì 18 luglio.  "Erano circa le 8.30 e stavo alzando la saracinesca della libreria dove lavoro quando me li sono trovati davanti. Qui a Spinaceto non ci facciamo mancare niente  – scherza Francesca di Nardo, una residente –  Ho notato però che c'è un cucciolo in meno rispetto a quelli che erano stati fotografati in passato". Evidentemente uno degli esemplari più giovani del branco è morto. Oppure, banalmente, potrebbe trattarsi di un altro gruppo di ungulati. La maggior parte delle precendenti segnalazioni infatti, hanno riguardato una famiglia di cinghiali che si aggirava tra Casal Brunori ed il Torrino Mezzocammino. In linea d'aria si tratta d'una distanza ragionevole da percorrere, anche se ci sono in mezzo strade e popolosi condomini.

Le strategie di contenimento

Il numero di cinghiali che continua ad essere avvistato da un capo all'altro della città non sembra in diminuzione. Nel corso degli ultimi mesi Legambiente e Coldiretti si sono scontrati sulle misure da mettere in campo per contenere il diffondersi di questi mammiferi. Si tratta infatti di una specie più grande e prolifica di quella autoctona, d'origine maremmana. La loro presenza, singolare in città, è considerata una minaccia nelle aree periurbane e soprattutto in quelle rurali. Un danno per i produttori che, secondo Coldiretti, potrebbero essere invece utilizzati per una caccia "selettiva". Opzione scartata da Legambiente e da RomaNatura che, al contrario, è intenzionata a proseguire con una strategia di contenimento basata sull'utilizzo delle gabbie.

Spinaceto: i cinghiali davanti la libreria /Foto di F. di Nardo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza cinghiali, a Spinaceto nuovi avvistamenti: "Erano in un giardino condominiale"

RomaToday è in caricamento