Venerdì, 19 Luglio 2024
Spinaceto Spinaceto

Rifiuti in strada, l'ampliamento del porta a porta nel IX municipio è una promessa in sospeso da 10 anni

Se ne parlò per la prima volta con Estella Marino nel 2014, l'ultimo annuncio a fine 2022. Gregori: "Vogliamo farlo bene e a breve"

Quanto tempo dovranno aspettare a Spinaceto e in alcune strade di Tor de' Cenci per vedere approdare finalmente il porta a porta? Resta un mistero. La prima volta in cui se ne parlò c'erano Ignazio Marino sindaco ed Estella Marino assessora all'ambiente in Campidoglio, mentre in IX municipio governava Andrea Santoro (Pd). A distanza di dieci anni, nulla è cambiato. 

Il porta a porta a Spinaceto

Anzi, da quanto racconta il presidente del comitato di quartiere Guido Basso tende a peggiorare: "Continuiamo a subire il fenomeno dei pendolari della 'monnezza' - denuncia -, cioè coloro che arrivano da sud per sversare nei cassonetti stradali delle nostre strade. A questi si aggiungono gli incivili del quartiere. Di conseguenza, i cassonetti risultano sempre pieni". Per quanto la raccolta attualmente "risulti abbastanza regolare", il fenomeno del pendolarismo fa sì che l'immondizia resti su marciapiedi e strade intorno ai bidoni vuoti. 

Le criticità tecniche

"Noi siamo stati i primi a Roma ad avere il porta a porta, nel 2013 - ricorda Basso - nelle zone di Tor de' Cenci e Tre Pini. Mancava a Spinaceto e in alcune strade di Tor de' Cenci, così chiedemmo di estenderla e ci era stato promesso ultimamente dall'assessora Sabrina Alfonsi. Non è stato così". A dicembre 2022, in effetti, contestualmente all'inizio dell'iter per la costruzione del termovalorizzatore, era stato annunciato l'arrivo del sistema di raccolta porta a porta in tutto il IX municipio. "Ci sono state anche delle assemblee pubbliche durante le quali si annunciava l'arrivo del servizio - aggiunge Massimiliano De Juliis, capogruppo di Fratelli d'Italia - ma già al tempo Ama spiegava come ci fossero delle criticità tecniche che impedivano l'installazione del porta a porta. Durante una commissione sul tema fui io a chiedere se erano state superate, ma venne risposto di no. E che l'arrivo del servizio era più una volontà politica che qualcosa di realmente fattibile". Per il consigliere "è stato solo un annuncio a effetto, se pensiamo che per il termovalorizzatore a Santa Palomba si sta andando avanti, mentre per il porta a porta no". 

Le rassicurazioni del municipio

Augusto Gregori, vicepresidente del IX con delega ad ambiente e rifiuti, prova a rassicurare la cittadinanza: "Posso dire che è allo studio una soluzione e a breve verrà attivato il porta a porta anche nelle zone mancanti - le sue parole a RomaToday - anche come da interlocuzioni ufficiali con l'assessora Alfonsi. Confermo che il servizio non è nel nuovo contratto firmato da Ama e Roma Capitale, ma stiamo lavorando affinché si faccia bene e a breve". 

Isola felice 

Il IX municipio, tra le altre cose, secondo i dati di un report Legambiente del 2021 è il territorio più virtuoso per quanto riguarda la raccolta differenziata. Tre anni fa si era attestata al 69,5%, questo senza dubbio favorito dalla presenza del sistema di raccolta porta a porta sull'87% del territorio. Numeri che fanno invidia a tutta Roma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in strada, l'ampliamento del porta a porta nel IX municipio è una promessa in sospeso da 10 anni
RomaToday è in caricamento