EurToday

Spinaceto: il rovistaggio regna incontrastato? “Togliamo i cassonetti dalle strade”

I cassonetti per la raccolta degli indumenti, potrebbero sparire dalle strade. Il Presidente Santoro, intervenuto a Roma Uno, lancia la proposta. Diminuirebbero i casi di sfruttamento dei minori ed in generale il rovistaggio

Spinaceto e Tor de’ Cenci, continuano a prestare il fianco al degrado. E questo, soprattutto per effetto dei rifiuti che ne inondano le vie. La presenza di cassonetti stradali, nonostante la protesta del Comitato di Quartiere che vorrebbe fossero eliminati, non contribuisce affatto a migliorare il quadro.

I CASSONETTI STRADALI - Sullo sfondo rimane il problema di una raccolta porta a porta che è realizzato, all’interno degli stessi quartieri, a macchia di leopardo. Ma anche a prescindere da questo problema, ve n’è uno che si dimostra implacabile: il rovistaggio. Intervenendo a Roma Uno, il Presidente Santoro ha affrontato la questione. Sollecitato da Claudia, una residente di Spinaceto, il Minisindaco si è soffermato sul problema dei cassonetti per la raccolta di indumenti.

I DIRITTI DEI MINORI - Mentre Andrea Bozzi faceva scorrere le immagini di minori, impegnati nel raccogliere rifiuti e ciarpame, la cittadina ha esposto il quadro. “Abbiamo un problema di igiene pubblica ma anche di salute dei bambini rom, che sono oggetto di una continua violazione dei loro diritti. Si arrampicano sui cassonetti per trovare degli indumenti, raccolgono i rifiuti con le madri” spiega la cittadina commentando le immagini. Nel quadrante la situazione è nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I CASSONETTI GIALLI - “Il rovistaggio non è più sopportabile – ha replicato il Presidente Santoro – a noi occorre un’ordinanza ad hoc del Sindaco che permetta intanto di sequestrare ganci, passeggini e quant’altro viene utilizzato per questo genere di attività” . Segue un’altra proposta. “Stiamo chiedendo che questi cassonetti gialli, siano tolti dalla strada. Se fossero messi a ridosso di strutture pubbliche, come le scuole o gli impianti sportivi, sarebbero sempre a portata dei cittadini. Ma poi chiusi i cancelli – ha spiegato il Minisindaco – verrebbe meno il fenomeno”. Una soluzione che potrebbe in parte contribuire a mitigare il degrado che, nel popoloso quadrante di Spinaceto e Tor de’ Cenci, i cittadini continuano a segnalare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento