Domenica, 26 Settembre 2021
Spinaceto Spinaceto / Via Carmelo Maestrini

Casal Brunori, il sogno diventa realtà: iniziano i lavori per gli Orti Urbani

Con uno stanziamento di fondi europei si realizza il sogno dei residenti. Nella valle di Casal Brunori arrivano 6mila metri quadrati di orti urbani. Per fruirne però bisognerà aspettare un bando

La lunga attesa è stata premiata. Nella vallata di Casal Brunori sono iniziati i lavori per realizzare 6mila metri quadrati di orti urbani. Grazie ad un finanziamento europeo, la richiesta dei residenti è stata infine premiata. Ma non è stato semplice.

GLI ORTI ED IL PARCO - “Martedì 29 è stata consegnata l’area di Casal Brunori alla ditta che ha vinto l’appalto per la realizzazione degli orti urbani – annuncia l’Assessore municipale all’Ambiente Marco Antonini – i lavori dureranno circa 30 giorni, quindi entro la fine dell’anno avremo un ettaro e mezzo di orti sociali a disposizione della cittadinanza. Appena realizzati – spiega Antonini - verrà pubblicato un avviso pubblico per effettuare domanda di assegnazione. L’area prevede anche un piccolo parco da 4000 mq, un’area centrale per la socialità degli ortisti e gli orti verranno irrigati con il recupero delle acque oggi disperse dai nasoni”.

L'ASPETTATIVA - "Devo riconoscere che l’amministrazione municipale, soprattutto con l’Assessore ai programmi Comunicatori Alessandro Drago, è stata molto presente – premette Filippo Cioffi, Presidente della Consulta della Cultura, il network di associazioni territoriali che ha seguito il progetto – io però credo che bisogna migliorare la governance, perchè sono servite cinque proroghe per arrivare a raggiungere questo risultato. E quando parlo di governance mi riferisco ad un sistema di regole precise, in grado di garantire in maniera più diretta il conseguimento di un obiettivo comune. Comunque, era dal 2006 che i residenti chiedevano di realizzare gli orti, ed ora finalmente i lavori sono cominciati".

IL LAVORO SVOLTO - Il risultato conseguito è stato raggiunto sul filo di lana. Ed il merito, da Antonini a Cioffi, viene ascritto all’Assessore Alessandro Drago. "Il progetto doveva essere realizzato entro il 31 dicembre e quando ci siamo insediati, a luglio, aveva già ottenuto tre proroghe. Diciamo che c’erano state delle incomprensioni tra l’amministrazione e la politica – premette l’Assessore – ma io avendo già lavorato nel settore, ho una discreta dimestichezza con i programmi europei. Di conseguenza ho contattato Bruxelles e siamo riusciti ad ottenere altre due proroghe. Il progetto – riconosce Drago – era stato partorito sotto la Giunta precedente. Ma ci è piaciuto e dunque ci siamo messi d’impegno". Oltre a Casal Brunori, il programma europeo prevede la realizzazione di orti anche in altri due Municipi di Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casal Brunori, il sogno diventa realtà: iniziano i lavori per gli Orti Urbani

RomaToday è in caricamento