Spinaceto Spinaceto / Via Aldo Fabrizi

Spinaceto, il Comune batte cassa all'impianto sportivo Tellene: chiesti 23mila euro

Prosegue l'anno orribilis dell'impianto sportivo di via Aldo Fabrizi. Dopo l'abbattimento del Pallone, arriva l'ingiunzione di pagamento di 23mila euro d'arretrati al Comune. M5S "Abbiamo ottenuto un introito per le casse del Comune"

Il 2015 non sarà certo un anno da ricordare per il  Tellene. L'impianto sportivo di Spinaceto - Tre Pini, ha prima dovuto rinunciare alla tensostruttura, il cosiddetto "pallone", la cui permanenza da molti anni era divenuta oggetto di contestazioni. Ed ora, il Movimento 5 Stelle del Municipio IX, fa sapere che dovrà versare anche un'ingente somma al Comune di Roma.

LA COMMISSIONE TRASPARENZA - "In un incontro di gennaio scorso con il CdQ di Tor de' Cenci in merito agli abusi posti in essere nell'impianto sportivo comunale Tellene – ricorda la Capogruppo Pentastellata Alessandra Agnello - un cittadino arrabbiato chiedeva che strumenti avesse la politica quando le cose non vanno e come fosse possibile che non si riuscisse a mettere a posto le cose. Le domande poste da quella persona – spiega la Consigliera Muncipale -  sono state invece un'ulteriore leva per il M5S che presiede la Commissione Trasparenza e Garanzia nella ricerca della Legalità e della Trasparenza: dopo una seduta con Dipartimento Sport di Roma Capitale e Ufficio tecnico del Municipio IX, la Commissione Trasparenza inviava al Dipartimento Sport tre lettere, per verificare la situazione debitoria dell'ASD Tellene nei confronti del Comune di Roma. Visti gli abusi ed emerse le inadempienze - prosegue Agnello - la Comissione voleva semplicemente l'applicazione del Regolamento e cioè la revoca della concessione e la messa subito a nuovo bando dell'impianto sportivo".

IL PALLONE E L'INGIUNZIONE DI PAGAMENTO - La storia del Tellene, in relazione all'attuale consiliatura municipale, si lega essenzialmente a due episodi. Il primo,  ha riguardato la rimozione de cosiddetto Pallone, risultato raggiunto soprattutto per il lavoro svolto nella Commissione Trasparenza del Municipio IX.  A distanza di circa 9 mesi,  sembra sia stato traguardato un secondo obiettivo. "Nell'ultima lettera del 30 luglio 2015 – leggiamo sul blog del M5S IX Municipio -  la Presidente della Commissione Trasparenza Alessandra Agnello, chiedeva di sapere le Determinazioni del Dipartimento Sport  'anche al fine di evitare un ulteriore danno erariale' ". Nel racconto dei grillini, si è trattato di " Paroline magiche, in grado di far svegliare finalmente il Dipartimento Sport". A detta del Movimento Cinque Stelle, il citato dipartimento avrebbe fatto sapere che "il 10 agosto 2015 è stato inviato all'ASD TELLENE un atto ingiunzione per 'omesso/parziale pagamento del canone di concessione comprensivo di interessi pari a € 23.404,19'.   Se il concessionario avesse sanato - spiega il Gruppo Consiliare del M5S - si sarebbe potuto procedere al prolungamento della Concessione, come previsto dal Regolamento. In caso contrario, si sarebbe avviata la procedura di decadenza dalla Concesione stessa. Abbiamo quindi ottenuto un introito per le tasche di Roma Capitale; una goccia  - osservano i due Consiglieri pentastellati del Municipio IX - in un mare di sprechi".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinaceto, il Comune batte cassa all'impianto sportivo Tellene: chiesti 23mila euro

RomaToday è in caricamento