Martedì, 15 Giugno 2021
Spinaceto Spinaceto / Via Augusto Renzini

Città del Rugby, l’assessora Vivarelli batte un colpo: “Data del 31 dicembre va interpretata come termine massimo”

Sul futuro bando dell'ex Punto Verde Qualità interviene l'assessora al Patrimonio

La manifestazione d’interesse sul Punto verde qualità di Spinaceto si è chiusa a dicembre del 2020. Le proposte arrivate per riqualificare la cosiddetta Città del Rugby, sono state solo due. Ma ad oggi la gara che avrebbe dovuto seguire non è ancora stata pubblicata. Tra le proteste dei residenti.

Il bando per riqualificare l'ex Punto verde qualità

Nel corso di una seduta di commissione svoltasi in Municipio IX, il referente del Dipartimento Patrimonio ha dichiarato che bisognerà attendere dicembre per la gara. Una notizia che è stata accolta con incredulità dal comitato di quartiere, preoccupato per i continui ritardi con cui è stata affrontata, anche da questa amministrazione, la pratica per il recupero dell’ex Punto verde qualità. 

Le rassicurazioni di Vivarelli

Le proteste dei residenti hanno però fatto breccia in Campidoglio. “Voglio rassicurare il comitato di quartiere Spinaceto sui tempi di indizione del bando di gara che permetta l’avvio delle operazioni inerenti il complesso immobiliare” ha premesso Valentinta Vivarelli, l’assessora capitolina al Patrimonio a cui proprio il CdQ aveva indirizzato una lettera aperta.

“La data del 31 dicembre, circolata in questi giorni, è puramente indicativa e va interpretata come termine massimo, inserito nel Piano esecutivo di gestione, entro il quale lanciare l’avviso pubblico. Com’è noto infatti il 'Peg' individua gli obiettivi che si intendono raggiungere semestralmente. - ha chiarito l’assessora - Conclusa la preliminare consultazione di mercato, infatti, l’ufficio che si occupa dei PVQ ha subito attivato una serie di interlocuzioni con i due proponenti (uno dei quali è il Comitato di quartiere ndr) per la valutazione nel dettaglio di quanto inviato, invitandoli anche a formulare una proposta unitaria visto che i due progetti avevano elementi comuni”.

La città del Rugby

L’amministrazione grillina è quindi ancora focalizzata sul futuro dell’ex PVQ, costato una trentina di milioni di euro alla comunità. Nel parco campagna di Spinaceto il privato che aveva ottenuto una concessione di 33 anni, aveva infatti iniziato e mai completato la realizzazione del tempio della palla ovale. Un impianto dotato di foresteria, piscina, gradinate ed anche di un palazzetto per il pattinaggio sul ghiaccio. Il fallimentare progetto non è mai decollato ed a Spinaceto sono rimasti manufatti incompleti, depradati e ripetutamente occupati.

I tempi operativi

L’assessora, nel tranquillizzare i cittadini, ha spiagato che si è “adoperata per l’istituzione di un tavolo tecnico tra Dipartimento Patrimonio e Dipartimento Programmazione Urbanistica per fare in modo che le proposte pervenute potessero fin da subito essere vagliate anche da un punto di vista tecnico urbanistico, così da ridurre i tempi operativi per giungere alla pubblicazione del bando nei termini prefissati”. Termini che, comunque, non sono stati ancora esplicitati. Ma che, almeno ora questo è chiaro, non potranno andare oltre il prossimo dicembre.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città del Rugby, l’assessora Vivarelli batte un colpo: “Data del 31 dicembre va interpretata come termine massimo”

RomaToday è in caricamento