Mercoledì, 23 Giugno 2021
Spinaceto Spinaceto / Viale dei Caduti per la Resistenza

Rifiuti e strade devastate: a Spinaceto emergenza senza fine

Nel quartiere i problemi continuano a trascinarsi

Foto del Comitato di Quartiere: via di Mezzocammino

Strade devastate, rifiuti, lavori pubblici continuamente rimandati. Ed una battaglia per la legalità e la sicurezza che, al di là della propaganda elettorale, fatica a tradursi in azioni concrete. Le condizioni in cui versano i quartieri di Spinaceto e Tor de' Cenci appiono critiche. A tratti devastanti.

Un rapporto complicato

"Riscontriamo molta difficoltà a metterci in relazione con l'amministrazione locale – segnala Guido Basso, storico presidente del Comitato di Quartiere di Spinaceto e Tor de' Cenci – scriviamo, telefoniamo, ma non riusciamo a parlare con gli interlocutori. Qui  la precedente consiliatura municipale si è rivelata inconsistente e per questo molti di noi avevano risposto fiducia in un cambiamento. Ad oggi non è arrivato anzi devo dire che, soprattutto con il massimo rappresentante del municipio, non c'è alcun confronto".

Le buche e la mancata manutenzione

I problemi dei due popolosi quartieri si trascinano. Le strade colabrodo, come avviene in tutto il territorio, non vengono riparate. Sui viali principali del quartiere vige una nuova disciplina di traffico. La polizia locale, "a  seguito di numerose segnalazioni da parte dicittadini per la presenza di buche  e dei mancati interventi di ripristino da parte delle ditte di manutenzione del Municipio IX" ha imposto il limite a 30 km/h. I cartelli non sono però mai arrivati e le strade groviera rischiano di essere molto più numerose di quelle colpite dal provvedimento. 

Interventi che non arrivano mai

"A  novembre avevamo scritto un dettagliato elenco di lavori da realizzare. Soprattutto per mettere in sicurezza le strade, spesso anche a ridosso delle scuole. Non solo non si è visto nulla, ma neppure ci hanno risposto – ha ricordato Basso – e da allora l'elenco si è pure allungato". Anche operazioni apparentemente semplici, come la rimozione dei rifiuti accumulatisi a Largo Cannella, sembrano diventati ostacoli insormontabili. Nell'edificio che ospita l'ufficio anagrafico del Municipio IX, da novembre si è formata una piccola discarica. A marzo è stato sgomberato un ortofrutta abusivo. Un'operazione realizzata all'insegna della legalità, ma non del decoro. "Per tutto questo tempo, oltre agli espositori di legno, hanno lasciato all'aperto anche un bancone che ora è stato fatto a pezzi, probabilmente per recuperarne il ferro o il rame" segnalano i residenti. Nessuno provvede a rimuovere questi cumuli di rifiuti. Nonostante si trovino nell'edificio più frequentato del quartiere."Mica male Spinaceto",dichiarava Nanni Moretti nel film Caro Diario. Chissà cosa ne direbbe oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e strade devastate: a Spinaceto emergenza senza fine

RomaToday è in caricamento