menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torrino Mezzocammino: per mettere in sicurezza viale Guglielmi esistono i “cuscini berlinesi”

Un residente , prima e dopo aver effettuato un esposto per la mancata messa in sicurezza della strada che ospita la scuola Pimpa, ha proposto la soluzione dei “cuscini berlinesi”. Vediamo di cosa si tratta

La messa in sicurezza di una strada attraversata, ogni giorno, da centinaia di bambini, è un tema da non sottovalutare. C’è poi chi, anche a dispetto dei silenzi istituzionali, non si da per vinto e propone delle soluzioni pratiche, per tentare di risolvere il problema.

UN ATTRAVERSAMENTO PERICOLOSO - Come già evidenziato in passato, la scuola materna La Pimpa ed i suoi piccoli utenti, si trovano quotidianamente a dover attraversare Viale Guglielmi, strada di collegamento interna al quartiere Torrino Mezzocammino. Un problema non da poco, stante l’assenza di semaforo, rallentatori e, spesso, anche dei Vigili Urbani. Un problema che crea apprensione tra i genitori, come Fabio Cavataio, un residente della zona. "Ho scritto al Presidente del Municipio ed al Sindaco Marino. Quest’ultimo, appena insediatosi, aveva chiesto ai cittadini di presentargli i  problemi dei vari territori e, contestualmente, le possibili soluzioni agli stessi. Mi sono adeguato e sono andato a cercare, in merito al problema della Pimpa, le linee guida per la progettazione degli attraversamenti pedonali, realizzato dall’Aci”. Si tratta di un testo corposo, che il residente, il signor Cavataio, ci ha messo a disposizione.

UNA SOLUZIONE PRATICABILE - “La parte che ho identificato come fattibile per un 'intervento strutturale definitivo' di basso costo su Viale Guglielmi, è quella ai 'cuscini berlinesi' . Essendo Viale Guglielmi una strada di congiunzione tra due quartieri, non possono essere posizionati dei dossi che occupino l'intera carreggiata e non possono essere fatti  neanche dei  restringimenti della stessa, dato che creerebbero molto disagio alla circolazione dei mezzi pubblici e privati - riconosce il residente - Onde evitare questo disagio e comunque salvaguardare i pedoni, le uniche soluzioni a basso costo sarebbero dei percorsi protetti dalla presenza di paletti/barriere su entrambi i marciapiedi ed il posizionamento dei cuscini in prossimità della scuola . E’ scontanto che sarebbe utile anche la presenza di semafori ma il mio vuol essere un contributo costruttivo e realizzabile (il prezzo dei semafori è proibitivo e non credo che il municipio si possa permettere tale investimento). Tutto questo, in attesa che ovviamente venga realizzato il parcheggio adiacente alla scuola i cui lavori sembrava dovessero iniziare entro giugno, cosa che purtroppo non è avvenuta” ricorda il signor Cavataio.

COSA SONO I CUSCINI BERLINESI - La soluzione dei cuscini berlinesi, avendo letto il testo redatto dall’ACI, “é prevista soltanto per strade dove il limite di velocità è pari o inferiore ai 50 km/h” leggiamo nel testo. Duqnue sono adatti ad una strada cittadina ed a Viale Guglielmi. Apprendiamo poi che “devono essere posizionati a monte degli attraversamenti pedonali, uno per direzione di marcia e devono essere posti almeno 20 metri prima dell’attraversamento”. Dal punto di vista dell’ingombro “sia la profondità che la larghezza hanno una dimensione massima di 1,90 metri” e per quanto riguarda i materiali utilizzati è possibile avene con “elementi modulari in gomma, in plastica  oppure in conglomerato”.

L'ESPOSTO IN PROCURA - Insomma, la soluzione il cittadino l’ha proposta. Ed a scanso di equivoci, poi, ha anche inoltrato un esposto alla Procura della Repubblica in cui si richiede esplicitamente di “disporre accertamenti valutando gli eventuali profili d’illiceità e nel caso, individuare i possibili responsabili e procedere nei loro confronti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento