Eur Spinaceto

Municipio IX, a scuola ma senza servizi integrativi: genitori in rivolta

Nelle materne inizia l'anno senza "pre e post scuola"

Niente musica, nè lezioni di inglese o di teatro. I bambini che frequentano le scuole materne comunali del Municipio IX, dovranno rinunciare ai servizi integrativi. E non solo. A questo disagio si somma quello dell'assenza del servizio di pre e post scuola, particolarmente apprezzato dai genitori che lavorano. Permette loro di lasciare o andare a riprendere i bambini con un'orario differito, e concordato, rispetto a quello dell'entrata e dell'uscita.

Una questione sottovalutata

A fronte dei disagi riscontrati quest'anno, le mamme ed i papà sono scesi sul piede di guerra. Dalle materne del territorio, sono partite le proteste del presidente del Consiglio di scuola, di regola un genitore. Le loro istanze sono state rappresentate ai relativi POSES e da questi alla dirigente che è in capo alla direzione scolastica del Municipio IX. Tuttavia, i servizi ad oggi non sono stati ancora erogati.

Niente recita di Natale

Il tema è stato affrontato anche nell'ultima seduta della commissione Scuola del Municipio IX. "Per le attività integrative da anni ci affidiamo alle stesse associazioni – spiega una mamma, presidente del Consiglio in una scuola del territorio – ci troviamo bene ed a noi genitori fa piacere che i bambini imparino cose nuove. Per loro è molto stimolante ed apprendono rapidamente. Ed invece quest'anno niente recita di Natale. Il corso di teatro, come tutti gli altri, non è stato attivato". Un disagio comune a tante altre scuole che, avvalendosi anche dello strumento elettronico, interagiscono tra loro. Su whatsapp è così stata attivata la chat "Azione servizi materne", partecipata da ben 13 presidenti di consiglio delle materne.. "Le nostre educatrici, per quanto preparate – spiega uno di questi genitori – non sono formate per offrire corsi di lingua straniera o di psicomotricità, invece queste associazioni forniscono personale qualificato ed anche a costi contenuti".

I costi sostenuti dalle famiglie

Da quest'anno però, nel Municipio IX questi servizi non sono stati attivati. Almeno fino ad oggi. Attivarli all'inizio di novembre, com'è trapelato in commissione scuola, significherebbe aver perso del tempo prezioso.  Magari per istituire un albo delle associazioni preposte a fornire i servizi integrativi. "L'albo va bene, ma perchè ora? - obietta un altro genitore - se questi servizi partiranno a novembre, ci saranno 15 giorni di ritardo sui servizi integrativi e 30 sul pre e post scuola. Era proprio necessario?". L'obiezione è lecita. A fare le spese del ritardo, in senso figurato saranno i bambini. Materialmente però saranno i genitori a rimetterci. Il costo dell'operazione, è tutto a carico loro ed a benificio delle baby sitter che saranno chiamate ad accudirne i figli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio IX, a scuola ma senza servizi integrativi: genitori in rivolta

RomaToday è in caricamento