Eur Laurentina

Corsi integrativi, nel Municipio IX arriva finalmente il bando. Protestano i genitori: "Che fatica"

Indice puntato verso la dirigente dei servizi educativi

Immagine di repertorio

Venerdì 16 febbraio è stato pubblicato sul sito di Roma Capitale un avviso pubblico. Serve ad effettuare una  "ricognizione  di proposte per le attività integrate destinate, in orario curriculare,  alle scuole d'infanzia capitoline". Si tratta delle materne del Municipio IX ed  è il bando che i genitori a lungo avevano rivendicato. Riguarda infatti l'anno 2017-2018. 

Un palese ritardo

A fronte dell'evidente ritardo con cui il bando è stato pubblicato, si sono scatenate le proteste. Fino ad oggi infatti nel IX Municipio le bambine ed i bambini delle materne comunali, non hanno potuto beneficiare di quelle lezioni svolte da personale specializzato. Si tratta dei corsi di lingua, teatro, yoga, musica e tutte quelle attività per le quali, le educatrici, non hanno specifiche competenze. Per questo si ricorre a personale esterno che, arrivando da associazioni accreditate, vanno a svolgere in orario scolastico queste particolari lezioni. 

La promessa disattesa

Quest'anno però le attività integrative non sono partite. Fondamentalmente perchè, in assenza di un nuovo avviso pubblico, si è scelto di non ricorrere all'istituto della proroga. Eppure a fine settembre ai genitori era stato prospettato tutto un altro quadro. Come si legge nel verbale della commissione scuola del 29 settembre 2017,"la responsabile della Direzione Socio Educativa dice che la settimana prossima verrà pubblicato il bando e nei 15 giorni successivi le Associazioni risponderanno".  Per l'avvocato Valentina Paiella, rappresentante dei genitori della scuola d'infanzia comunale Amico Ulivo "quella promessa che si è rivelata una sonora bufala". Ma i genitori non si sono rassegnati. A quella commissione  "sono seguite numerose PEC da parte mia e dei Presidenti del Consiglio di Scuola  di numerose scuole dell'infanzia del Municipio, da cui nessuno si è mai degnato di rispondere" ricorda Paiella. Si tratta di richieste che Romatoday ha potuto visionare e che, effettivamente, rappresentano il desiderio dei genitori di far partire le attività intergrative.

Ordinaria amministrazione

La vicenda si è trascinata fino ad oggi. E' passata per l'aula del Consiglio municipale per tornare poi in Commissione scuola dove, nella giornata del 16 febbraio, si è svolta un'altra seduta ad hoc.  "Una fatica immensa per avere cosa? Semplicemente l'ordinaria amministrazione della cosa pubblica – fa notare la rappresentante dei genitori dell'Amico Ulivo – per questo chiediamo che la dottoressa Gabriella Saracino., responsabile della Direzione Socio Educativa, sia immediatamente rimossa dall'incarico ricoperto nel IX Municipio". La rappresentante dei genitori esprime inoltre "forte preoccupazione" anche per il futuro. Considerando infatti anche il ritardo accumulatosi per far partire il servizio di pre e post scuola, "si sollecitano gli Uffici preposti alla pubblicazione dei bandi" nei tempi dovuti. Cioè prima dell'avvio dell'anno scolastico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsi integrativi, nel Municipio IX arriva finalmente il bando. Protestano i genitori: "Che fatica"

RomaToday è in caricamento