rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Eur Torrino / Via Giuseppe Mendozza

Mostacciano, Santoro: “Rifaremo 22 aree giochi, con i soldi dei mercatini dell’Eur”

Il Presidente Santoro risponde a Cacciotti sul parco giochi di via Mendozza: “Lo rifaremo. Ma non serviranno i 70mila che ci hanno chiesto e basterà far rispettare il bando sui mercatini. Con quei soldi, sistemeremo 22 aree giochi”

La mancata manutenzione delle aree giochi dei bambini, comincia a diventare un tema scottante. Lo stato di degrado in cui molti di questi giacciono, è  sotto gli occhi di tutti. E spesso abbiamo avuto modo di parlarne. Negli ultimi giorni poi, concentrandosi sul giardinetto di via Giuseppe Mendozza, un residente ha lanciato una petizione online, per chiederne una rapida messa in sicurezza. L’area, in effetti, era già stata posta all’attenzione del Municipio IX, attraverso una scheda tecnica con cui si preventivavano 70mila euro di spesa, per la manutenzione straordinaria del parco giochi in questione. Scheda non firmata da Santoro, che oggi, attraverso Roma Today, spiega il motivo della sua scelta.

LA SCHEDA TECNICA - “Ricostruiamo la storia – esordisce il Presidente del Municipio IX – la Consigliera Belviso voleva fare un emendamento al bilancio comunale, per spendere 70mila euro per il parco di via Mendozza.  Quella proposta, però, io non l’ho firmata per una serie di motivi. Primo perché avrebbe dovuto chiamarmi, per dirmi che voleva fare una cosa del genere. Poi perché quei soldi mi sembravano davvero eccessivi, per un parco giochi. Terzo, perché era in mezzo a 200mila emendamenti presentati – ricorda Santoro con un’iperbole – e quindi ho creduto che fosse uno strumento per fare ostruzionismo. E quindi non gli ho dato nemmeno peso”.

LA MANCATA FIRMA - Rimane comunque il problema di un parco che, come un residente ha segnalato e ricordato nella petizione, non versa affatto in buone condizioni. “Se però Belviso ci teneva veramente, anziché fare i suoi 200mila emendamenti, poteva presentarne cinque o sei. Fatto questo, se poi mi avesse contattato per spiegarmi l’iniziativa, le avrei suggerito che non servivano 70mila euro e che si poteva fare in maniera diversa. E visto che il portaborse della Belviso – polemizza a distanza con Marco Cacciotti, già Presidente del  Consiglio Municipale – ha detto ‘chissà cosa c’è sotto alla mancata firma’, gli rispondo francamente che non c’è niente se non la scelta di una persona oculata che non vuole spendere inutilmente i soldi dell’amministrazione”.

GLI INTERVENTI IN PROGRAMMA - Si potrebbe obiettare che, così facendo, il parco non verrà comunque sistemato. “Il parco lo rifaremo. E non solo quello. E’ nostra intenzione intervenire su 22 aree giochi, dal Parco Pereira a Tor de’ Cenci, al Parco Giuliano di piazza Giuliani e Dalmati. Da quello di via Raffaello Barbiera, ai parchi del Laurentino. E ancora in via Tommaso Arcidiacono a Fonte Meravigliosa, in via Benedetti a Ferratella – comincia ad elencare il Presidente – ne faremo 22 e sai quanto spenderemo? 64mila euro”.

LA SCOPERTA - “Il fatto è – prosegue Santoro – che quando io sono arrivato qui, ho scoperto  che  i mercati domenicali che si tengono all’Eur, e più precisamente a viale Chopin e piazzale dell’Agricoltura, avrebbero dovuto versare 64 mila euro divisi in due anni. 32 mila euro quest’anno e altrettanti l’anno prossimo per microprogetti che non sono stati realizzati perché il Municipio non aveva ancora fatto le richieste per far pagare questi privati. Il Municipio – incalza Santoro -  avrebbe dovuto dire a chi fa questi  mercati, ma un anno fa, perché il bando è relativo al biennio 2012- 2014 ,  che se non vengono realizzati questi interventi, non vi possiamo rinnovare per l’anno successivo. Gli interventi non ci sono stati e  però li stavano rinnovando lo stesso, nel silenzio di tutti. E questo ci avrebbe fatto perdere ben 64mila euro”.

I MERCATINI FINANZIANO LE AREE GIOCHI - Nel bando, scaricato dal sito del Municipio, leggiamo come “il versamento del contributo a titolo di sponsorizzazione, sarà effettuato in due soluzioni di pari importo, prima del ritiro del titolo relativo a ciascuno dei due periodi di concessione”. Leggiamo inoltre che “il miniprogetto, sarà realizzato attraverso il contributo dell’aggiudicatario sponsor". “Questi microprogetti doveva stabilirli il Municipio – riprende Santoro – ora, noi abbiamo dovuto mettere in ordine tutta la documentazione ed una volta fatto, abbiamo preparato una delibera che sarà portata in aula e che il portaborse di Belviso, quando era Presidente del Consiglio Municipale –sottolinea  Santoro riferendosi a Cacciotti – avrebbe dovuto far rispettare. Bene, con quei soldi andremo a ristrutturare 22 parchi gioco del municipio, compreso quello di via Mendozza, dove sarà fatto un intervento per circa 4500 euro. Altro che settantamila!” conclude l’intervista il Presidente Santoro. In sostanza, i soldi per realizzare le aree giochi, potrebbero trovarsi facilmente. E questo, immaginiamo, potrebbe costituire un inaspettato regalo di Natale per i più giovani residenti del territorio, da  Tor de’ Cenci a Mostacciano, passando per tutti gli altri quartieri citati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano, Santoro: “Rifaremo 22 aree giochi, con i soldi dei mercatini dell’Eur”

RomaToday è in caricamento