rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Eur Eur / Via Alberto Moravia

Eur-Papillo, Santori: “Il casale occupato va subito sgomberato”

L’allaccio abusivo alle utenze di una scuola dell’infanzia, fa chiedere al Consigliere Regionale della Destra ”l’immediato sgombero del casale occupato da Action”

Da qualche mese, in via Moravia, perdura l’occupazione di alcuni casali rimasti per anni in stato di abbandono. Il problema delle occupazioni, che nel territorio municipale stanno prendendo piede da Tor de’ Cenci a Spinaceto, ed ora anche al Papillo, sembra particolarmente avvertito.

SICUREZZA ED IGIENE - "Dopo l'allaccio abusivo della rete idrica ed elettrica ora è in arrivo anche lo scarico delle fognature, anche questo a carico della vicina scuola dell'infanzia – fa notare Fabrizio Santori Consigliere Regionale de La Destra -  È un problema di sicurezza ma anche di igiene pubblica per questo il casale abusivamente occupato da Action in Via Moravia nel quartiere Eur Papillo va sgomberato e anche in fretta”.

SOLLECITATO IL PREFETTO - La richiesta di Santori, a differenza delle altre che si sono indirizzate verso le istituzioni cittadine, punta ad un diretto coinvolgimento delle forze dell’ordine. “Visto l'immobilismo del sindaco Marino e del suo vice Nieri  - osserva Santori - mi rivolgo al Prefetto affinché verifichi lo stato di gravità in cui si inserisce un’occupazione illegale che potrebbe comportare potenziali tensioni sociali con i comitati di quartiere e i residenti della zona, il rischio di incolumità per i bambini che frequentano l’adiacente scuola pubblica per via dei cavi idrici ed elettrici allacciati abusivamente nei pressi della struttura e pagati dall’intera collettività. Per questi motivi mi sento in dovere di associarmi all’appello lanciato oggi da Ciocchetti e dal consigliere Cozzoli”.

IL PATRIMONIO COMUNALE - “L’edificio in questione – dichiara Santori che fa sapere d’aver effettuato un sopralluogo in zona - oltre ad essere destinato urbanisticamente a servizi per il quartiere, elemento di notevole importanza per un quadrante neonato costituito da abitazioni pagate profumatamente, risulterebbe da alcune informazioni già entrato nel patrimonio comunale e ciò rende la situazione ancora più intollerabile e imbarazzante. E non essendo l’unico ad aver denunciato pubblicamente questa situazione, auspico che nel giro di qualche giorno si riconsegni la struttura al quartiere e ai suoi residenti” conclude l’ex Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eur-Papillo, Santori: “Il casale occupato va subito sgomberato”

RomaToday è in caricamento