rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Eur Torrino / Via Giuseppe Mendozza

Mostacciano: il parco di via Mendozza cade a pezzi nell’indifferenza del Municipio

Il Presidente del Municipio non ha firmato la scheda tecnica necessaria per ottenere i fondi utili a sistemare il parco giochi di via Mendozza. Cacciotti: “Non ho capito se è stata una svista o il gesto ha invece un significato politico”

Via Mendoza, è una delle aree più verdi di Mostacciano. Un tempo era anche una delle zone  più frequentate del quartiere, per la contemporanea presenza d’un parco giochi e d’ una polisportiva con campi da calcetto e calcio a otto. Anche una pista per le automobili radiocomandate, sembrava esser particolarmente apprezzata. Di tutto questo, oggi, rimane poco o niente. La polisportiva è chiusa ed in perenne stato di ristrutturazione, nell’indifferenza generale. Invece il parco giochi, è ridotto ad una condizione che preoccupa i genitori del quartiere, per la scarsa sicurezza che lo caratterizza.

LE INIZIATIVE DEI RESIDENTI - “Nel corso di questi mesi ho fatto una diffida ed un esposto – spiega Fabio Cavataio, un residente - relativamente alla sicurezza del parco giochi,in quanto mancano, ad esempio, i tappeti antinfortunistica. Per non parlare poi del decoro del parco stesso, che noi vorremmo fosse sistemato, perché attualmente non versa in condizioni dignitose”. L’attenzione non manca, dunque, da parte degli abitanti. “A luglio è stata fatta anche una petizione – continua Cavataio – firmata da un centinaio di persone. Ho intenzione di riproporla, questa volta online, per far capire al Municipio che quella situazione, incancrenitasi, non può continuare ad essere caratterizzata da questo lassismo dell’amministazione. Inoltre – conclude il residente – ho contattato Marco Cacciotti, cercando di coinvolgerlo nella soluzione di quest’annoso problema”.

LA RICHIESTA DI FONDI IGNORATA - “Quel parco necessita di un intervento di manutenzione straordinaria ed in questi casi – premette Marco Cacciotti, già Presidente del Consiglio Municipale in quota Pdl -  le amministrazioni devono chiedere di  finanziare direttamente l’intervento attraverso il bilancio. La procedura prevede che per finanziare un intervento pubblico, si debba far preparare agli uffici competenti una scheda, per ottenere i fondi necessari. Dopodichè questa schede tecnica, redatta dall’ufficio tecnico del Municipio, viene presentata sotto forma di emendamento in Consiglio Comunale. Quest’ultimo passaggio, però, non c’è stato: al Comune non è arrivata perché il Presidente Santoro non l’ha firmata. Fermo restando che la sua firma non avrebbe avuto alcun valore giuridico, la sua scelta è stata arbitraria”.

LA MANCATA FIRMA - La scheda tecnica, che abbiamo avuto modo di controllare, risulta effettivamente firmata dai due dirigenti degli uffici tecnici municipali. La firma che manca sul “preventivo” di spesa di 70mila euro, è quella del Presidente Santoro. “La sua firma, ribadisco, non aveva alcun valore giuridico, poiché era un semplice visto – ripete Cacciotti - e poteva essere un’occasione per il municipio per ottenere maggiori risorse”. Tra l’altro ci sono state sottoposte altre schede tecniche non firmate dal Presidente Santoro, relativamente ad altre richieste di fondi per operazioni su Spinaceto e Mostacciano.

RISCHIO SICUREZZA - “Io non ho ancora capito se la mancata firma è frutto di una svista o se ha un significato di carattere politico. In tutti e due i casi – valuta l’ex Presidente del Consiglio Municipale, oggi nello staff del Consigliere Belviso - resta un atteggiamento istituzionalmente poco corretto.Quel parco giochi fu sistemato diversi anni fa, soprattutto con il contributo di diversi cittadini, ma l’amministrazione non ha investito quanto necessario per renderlo vivibile. C’è bisogno di rifarlo da capo poiché  si tratta di un parco che era molto frequentato ed è limitrofo ad un asilo nido, in un contesto che va valorizzato. L’apertura dell’asilo, speriamo in tempi rapidi, dovrebbe determinare un maggior utilizzo del parco stesso. Ma in quelle condizioni – conclude Cacciotti - mettiamo a rischio la sicurezza delle persone”.

Mostacciano: il parco di via Mendozza

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano: il parco di via Mendozza cade a pezzi nell’indifferenza del Municipio

RomaToday è in caricamento