rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Laurentino: il Consiglio Straordinario sui rifiuti è stato richiesto dal M5S

Il Capogruppo del M5S rivendica la paternità della richiesta del Consiglio Straordinario. Mannarà: “PD e PDL non hanno argomenti, usano le nostre proposte e sembrano interessati solo alla propaganda”

La gestione dei rifiuti è ormai un tema costantemente presente nell’agenda politica del Municipio IX. La concreta ipotesi di realizzare una discarica a Falcognana; il desiderio di far bonificare il sito dell’Ecofer; la volontà di denunciare i disservizi di AMA nella raccolta porta a porta. Tutti questi argomenti, insieme, hanno contribuito a far crescere l’attenzione sul tema dei rifiuti.

IL PRIMO CONSIGLIO SUI RIFIUTI - Nel corso dell’ultima settimana, poi, abbiamo ricevuto la segnalazione del Consigliere Pdl Gino Alleori, relativamente alla richiesta di un consiglio straordinario. “Con la mia insistenza, dopo  mesi dalla richiesta ,si é tenuto il 21 novembre 2013 il Consiglio straordinario sul "porta a porta"alla presenza dell'assessore di Roma capitale, Estella Marino, del presidente del municipio Andrea Santoro e dei dirigenti ama e con la partecipazione dei cittadini – ci ricordava Alleori attraverso un recente comunicato - nel richiedere il consiglio straordinario, il mio intento era quello di trovare delle risposte e delle soluzioni alle innumerevoli criticità emerse dalla raccolta differenziata. E' stata invece, semplicemente, una elencazione delle problematiche da parte dell'assessore ambiente del municipio Stazi: queste problematiche purtroppo i cittadini le conoscono perfettamente; perché le subiscono quotidianamente sulla propria pelle”.

LA RICHIESTA DI UN NUOVO CONSIGLIO - Stante queste premesse, un paio di giorni fa, l’ex Presidente della Commissione Scuola durante l’era Calzetta  ricordava che “oggi nuovamente ho richiesto di indire con urgenza un consiglio straordinario sulla differenziata, questa volta per portare seriamente delle soluzioni al problema. E visto che la situazione è grave, mi auguro che non si facciano passare tre mesi come la volta scorsa per calendarizzarlo”.

LA RIVENDICAZIONE DEL M5S - Una dichiarazione che non è piaciuta al Movimento Cinque Stelle. “ Il consigliere Alleori (PDL) ieri ha inviato alla stampa un comunicato su quanto si sia prodigato per richiedere un consiglio straordinario sulla raccolta differenziata porta a porta nel Municipio e sulla pulizia delle strade. Quanto dichiarato nel suddetto comunicato – scrive il Capogruppo Pentastellato Giuseppe Mannarà - è una falsità, poiché il consiglio straordinario è stato richiesto dal M5S”.

LE RAGIONI D'UN NUOVO CONSIGLIO STRAORDINARIO - I motivi che hanno spinto i “grillini” a richiedere la calendarizzazione di un nuovo consiglio tematico, è presto detto. “I cittadini annegano tra i rifiuti tartassati da una tariffa tra le più alte d'Europa. In tutta Roma ci sono stati per tutto periodo natalizio bidoni stracolmi di rifiuti e cumuli di spazzatura sui marciapiedi. Si è risolto raccogliendo tardivamente il differenziato e mischiando i rifiuti precedentemente differenziati dai cittadini. Addirittura  - prosegue Mannarà nella nota - alcuni mezzi dell'AMA, per avere i cassoni scoperti, disperdono il carico durante la circolazione con il risultato che le strade e i marciapiedi sono sporchi come a Roma difficilmente ricordiamo di aver visto in passato. In tutto questo marasma l'AMA non risponde ai cittadini né dal numero verde né in alcun altro modo generando preoccupazione e allarmismo tra la popolazione. Per questo il Movimento 5 Stelle del Municipio IX ha richiesto la convocazione di un consiglio straordinario urgente, preoccupato per il rischio sanitario e per l'aspetto indecente che ha assunto il nostro Municipio”.
 
DAL LOCALE AL NAZIONALE
- “Ma, come accade nella politica nazionale, lo stesso avviene anche a livello municipale. Come Renzi sbandiera su tutte le tv nazionali la ‘scoperta’ che nel 2014 gli insegnanti italiani avrebbero dovuto restituire 150 euro al mese degli scatti di anzianità, faccenda già denunciata dal Capogruppo M5S alla Commissione Cultura 3 giorni prima, così il consigliere Alleori (PDL) ha inviato il suo comunicato alla stampa”.    Per provare la sua segnalazione Mannarà spiega che “considerata l’urgenza il documento è stato da me redatto a mano il 7 gennaio, ovvero il primo giorno dopo la chiusura natalizia e l’ha reso disponibile da sottoscrivere agli altri Gruppi politici. Il documento – continua il Consigliere Pentastellato – è stato poi riscritto al PC, protocollato il giorno dopo e , ovviamente, sarebbe stato fatto rifirmare. Al contrario – incalza Mannarà - Al contrario il consigliere Gino Alleori, di cui ancora non siamo riusciti ad apprezzare il suo interessamento per il territorio, invece di contribuire come stiamo facendo noi a risolvere i problemi dei cittadini, si è appropriato della paternità della richiesta”.

LA DENUNCIA - La chiosa del comunicato del Capogruppo Pentastellato è durissima. “Questo è l'ennesimo esempio di come ai diversi livelli istituzionali il PD e il PDL si comportino esattamente allo stesso modo. Non hanno argomenti e usano le proposte fatte dal M5S per farsi propaganda elettorale, che sembra l'unica cosa alla quale sono veramente interessati”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino: il Consiglio Straordinario sui rifiuti è stato richiesto dal M5S

RomaToday è in caricamento