Domenica, 13 Giugno 2021
Eur Spinaceto

Punti Verde Qualità: la concessione temporanea si trasforma in diritto di superficie?

Un altro retroscena svelato da Siracusa “alcune forze politiche vogliono trasformare la concessione temporanea in un diritto di superficie”

La vicenda dei Punti Verde Qualità si arricchisce ogni giorno di spunti e novità interessanti. Dopo aver riportato le cifre relative alle garanzie offerte, dal Comune, per le fideiussioni richieste dai concessionari alla Banca di Credito Cooperativo ed all’Istituto di Credito Sportivo. Dopo aver calcolato l’ampiezza delle aree verdi interessate dal progetto dei PVQ, “corrispondenti all’estensione delle tre più grandi ville storiche romane: ovvero Villa Ada, pari a 160 ettari, più Villa Borghese, pari a 80 ettari e Villa Doria Pamphilj, pari a 184 ettari”, il Vice Presidente del Consiglio Municipale Federico Siracusa, ancora denuncia un altro inquietante risvolto.


“E’ di questi giorni la scellerata proposta di cambiare la proprietà delle aree verdi comunali concedendole ai privati, che attualmente ne hanno la gestione per un periodo di tempo limitato a 33 anni. La proposta dell’Associazione dei Concessionari dei Punti Verde Qualità – prosegue Siracusa - sostenuta da alcune forze politiche, è di trasformare la concessione temporanea in un diritto di superficie!Infatti le opere attualmente realizzate sono parte del patrimonio indisponibile del Comune di Roma”.

Se questa indiscrezione venisse confermata, le conseguenze sulle aree verdi potrebbero essere imprevedibili. Potrebbero venire riscattate, con un conguaglio di superficie, dai privati, con effetti che è veramente complicato immaginare.  

Assegnare definitivamente ai privati queste aree è gravissimo anche perché il bando prevedeva altro e questo  lede anche gli interessi di eventuali altri imprenditori che non hanno partecipato al bando” conclude il capogruppo IDV al Municipio XII Federico Siracusa.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punti Verde Qualità: la concessione temporanea si trasforma in diritto di superficie?

RomaToday è in caricamento