EurToday

Prostituzione all’Eur, dal Campidoglio nessuna nuova ordinanza: resta tutto com’è

Bocciata la proposta di Fratelli d’Italia di vietare e sanzionare l’esercizio della prostituzione all’Eur. De Priamo (FdI): “Per la concentrazione di prostitute, il quartiere ormai è segnalato anche su guide equivoche”

Niente ordinanza sindacale. Non sarà quello lo strumento con il quale, l’amministrazione capitoliona, proverà ad arginare la prostituzione nel cosiddetto Pentagono. La proposta dell'Associazione Ripartiamo dall’Eur, portata in aula Giulio Cesare da Fratelli d’Italia, è stata sonoramente bocciata.

Le guide equivoche

“La presenza della prostituzione diurna e notturna è tale che ormai il quartiere viene segnalato anche su guide più o meno equivoche” ha premesso il consigliere capitolino Andrea De Priamo, ricordando il “decadimento sociale” che questa pratica, così diffusa all’Eur, sta producendo. Ne consegue “un’esasperazione dei cittadini che non si sentono compresi ogni volta  segnalano la presenza di prostitute sotto casa, davanti le scalinate della chiesa ed in ogni angolo del quartiere”.

La percezione dei residenti

Il problema è serio. “I residenti hanno la sensazione che i loro argomenti non siano presi in considerazione perchè abitano all’Eur, è non in una periferia degradata. Hanno quindi la percezione che i loro problemi debbano arrivare sempre dopo quelli degli altri abitanti, e questo per loro non è più accettabile” rimarca De Priamo. Con il documento presentato in Aula Giulio Cesare, Fratelli d’Italia ha proposto “al Sindaco, alla luce del Decreto Minniti, di fare un’ordinanza che vieti la prostituzione all’Eur. Il problema esiste anche in altri quartieri e presto ce ne occuperemo – annuncia il consigliere De Priamo – ma nel pentagono la prostituzione si realizza all’interno del tessuto residenziale”. La proposta non è però stata accolta dall’assemblea capitolina che, con 26 voti contrari e 4 favorevoli, l’ha respinta.

Le proteste

“Non si rendono conto di quello che viviamo” ha commentato la bocciatura Paolo Lampariello, presidente dell’Associazione Ripartiamo dall’Eur. In settimana, per provare ad essere più esplicito, Lampariello aveva pubblicato anche un video. Le immagini mostravano chiaramente lo striptease di una prostituta in pieno giorno, davanti i palazzi di viale Tupini. La protesta intanto non si placa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento