Eur Eur

Crisi del mattone? Nemmeno a parlarne per TECNOCASA

Aumentati dello 0,9% i costi delle abitazioni a Roma Sud secondo una ricerca di Tecnocasa

Nonostante il piano casa. La crisi. Il precariato galoppante che fustiga i sogni di un’intera generazione. Gli aumenti superiori al 40% solo nell’ultima decade.

Malgrado tutto, i costi delle case continuano a salire. Almeno nel quadrante meridionale della Capitale (+0,9%), dove, in generale, si registra un assestamento complessivo. Lo conferma una ricerca condotta, nel primo semestre del 2011 da TECNOCASA.
 
Quasi un punto percentuale in più, quello registrato nei quartieri a Sud dell’Eur. Tra questi, in particolare, la ricerca si sofferma su Trigoria, i cui costi sono sensibilmente  cresciuti per una molteplicità di concause. La relativa vicinanza all’Eur. La realizzazione di collegamenti pubblici, quali il filobus. La creazione del Campus Bio Medico.

Stessa sorte spetta alle aree limitrofe, come Fonte Laurentina, quartiere in forte espansione, edificato dal costuttore romano Caltagirone.

La palma della zona più costosa del municipio, spetta all’Eur, con i 7000 euro a metro quadro nell’area vicina all’ex velodromo olimpico. Più abbordabile il Torrino Nord, dove le abitazioni arrivano a toccare un massimo di 5000 euro, mentre Tor de’ Cenci e Spinaceto dove una casa “usata” ed economica, può arrivare a costare anche 2500 euro a metro quadrato.

In ogni caso, il dato romano, registrando un sostanziale pareggio (-0,2%) appare in decisa controtendenza rispetto a quello nazionale, in calo se riferito alle principali metropoli. Un primato cui, qualche giovane famiglia capitolina, avrebbe certamente fatto a meno .
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi del mattone? Nemmeno a parlarne per TECNOCASA

RomaToday è in caricamento