Venerdì, 23 Luglio 2021
Eur Torrino / Via Padre Giovanni Antonio Filippini

Mostacciano: il Municipio recepisce le preoccupazioni sui box multipiano

Il Presidente del Consiglio Municipale, risponde ai residenti di via Padre Filippini sui parcheggi interrati: "Prescrizioni all’impresa costruttrice per progetto meno invasivo"

Marco Cacciotti, Presidente del Consiglio Municipale, spiega la natura dell’opera che ha suscitato non poche critiche da parte degli abitanti della zona.

“Il progetto è realizzato dalla società proprietaria dell’area e non si tratta di un intervento pubblico. È stato  autorizzato con permesso di costruire n. 933 del 30/8/2006 rilasciato dal Dipartimento IX del Comune di Roma. A seguito di tale permesso a costruire sono state presentate delle modifiche da parte della ditta costruttrice che hanno poi determinato le proteste dei cittadini” spiega il Presidente del Consiglio Municipale.
 
“Sono stato sul posto per verificare di persona lo stato della situazione e per incontrare i cittadini  - dichiara sempre Cacciotti - Ho avuto modo di recepire le giuste preoccupazioni che mi sono state esposte e successivamente abbiamo effettuato prima un sopralluogo con il Dirigente dell’Ufficio tecnico del Municipio e successivamente un apposito incontro in Municipio insieme ad  alcuni rappresentanti dei residenti di Via Padre Filippini per discutere e approfondire la questione”.
 
“In seguito alla riunione e sulla base delle verifiche tecniche effettuate dagli uffici competenti sono state disposte delle prescrizioni all’impresa costruttrice al fine di rendere il progetto meno invasivo, raccogliendo alcune giuste preoccupazioni dei residenti e inoltre sono state richieste delle modifiche al progetto di sistemazione superficiale dell’area (opera pubblica a carico dell’impresa costruttrice), al fine di renderla maggiormente adeguata alle richieste della cittadinanza” conclude Cacciotti, che dichiara anche di seguire gli sviluppi di queste operazioni.


In sostanza, si prende atto delle legittime rimostranze espresse dai residenti di Via Padre Filippini. La costruzione, effettivamente, non sembra essere completamente interrata, poiché emerge sul livello stradale di almento 5/6 metri. Con evidente  e discutibile impatto visivo.


Tuttavia, trattandosi di un’opera condotta da un privato che, almeno in un primo momento ha sicuramente mantenuto i requisiti imposti  dall’ amministrazione pubblica, rimane da verificare, al Municipio, che lo stesso privato abbia  rispettato il progetto, anche nella fase finale della sua realizzazione.

E sarà necessario, inevitabilmente, continuare a monitorare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano: il Municipio recepisce le preoccupazioni sui box multipiano

RomaToday è in caricamento