rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Eur

I fondi del Pnrr per lo sport arrivano anche nel IX, ma ci sono ancora impianti chiusi (o occupati)

La Federbocce otterrà un finanziamento per ampliare il suo impianto, ma tra Fonte Laurentina e Mostacciano sono diversi gli spazi chiusi per concessioni finite e mai rinnovate

I fondi del Pnrr, il piano nazionale di ripresa e resilienza, dedicati all'impiantistica sportiva, arrivano anche nel IX municipio. Nello specifico, serviranno per ampliare l'impianto di via Pianeta Mercurio a Poggio del Torrino, di proprietà della Federazione Italiana Bocce. 

C'è da dire che l'intervento - realizzazione di un secondo piano e ampliamento del pianterreno con realizzazione di piscina e foresteria - non ha ancora dei fondi specifici, poiché inserito nel terzo dei "cluster" di opere stabiliti da Roma Capitale il 2 maggio e resi pubblici dal sindaco Gualtieri e dall'assessore allo sport e grandi eventi Alessandro Onorato. 

Essere finiti in lista è comunque un successo, ne è convinto l'assessore allo sport del IX Patrizio Chiarappa. "Abbiamo una ragionevole certezza che l'ampliamento dell'impianto della FIB si faccia - spiega a RomaToday - , è un progetto che già esisteva, presentato al Coni, per il quale mi sono speso molto. E' importante perché in questo modo la federazione potrebbe ospitare più realtà del territorio, oltre alla scuola di danza che già c'è. Ovviamente sempre a costi popolari per agevolare la partecipazione di tutti". 

In IX, però, di impianti ce ne sono diversi. "Due si trovano a Fonte Laurentina - continua Chiarappa - , ovvero l'ex Palafitarco (presente nella lista dei progetti candidati per l'accesso ai fondi Pnrr, ma al momento escluso, ndr), l'ex Sport City, il centro sportivo di via Mendozza a Mostacciano, l'impianto di via De Vitis sempre a Mostacciano sotto all'Ifo Regina Elena e una tensostruttura su via delle Tre Fontane di proprietà di Eur Spa". In molti casi parliamo di strutture inutilizzate, ferme per concessioni scadute o mai iniziate. 

"Sull'ex Palafitarco c'è volontà della federazione di riprenderlo in gestione - fa sapere l'assessore - ma ad oggi l'impianto è chiuso. Quello tra via De Vitis e via Chianesi (di proprietà comunale, ndr) è occupato dai rom, bisognerebbe sgomberarlo e prevedere un intervento dei servizi sociali. A via Mendozza ci sono diverse manifestazioni d'interesse per gestire il centro, dove ci sono campi da calcetto, calcio, tennis, ma ad oggi è inattivo perché si trova vicino ad un fosso e bisogna capire che percorso faccia e quali possono essere le problematiche connesse. Infine su via delle Tre Fontane all'Eur c'è una struttura di proprietà di Eur Spa, ma su terreno parzialmente comunale, chiusa da almeno vent'anni. In quel caso bisognerebbe arrivare a un accordo tra i due enti o sulla cessione del terreno o della struttura". 

Fonte Laurentina, il Campidoglio scommette sul parco: stanziati i fondi per il rilancio

La volontà da parte del IX municipio è di sbloccare la burocrazia e mandare a bando tutte le strutture il prima possibile: "Ho chiesto appuntamento al nuovo direttore del dipartimento Oscar Piricò - fa sapere Chiarappa - per capire come procedere e qual è lo stato dell'arte. Ho già detto in maniera diretta che vanno fatti i bandi, senza project financing. Da oggi a fine anno bisogna pubblicare gli avvisi pubblici e dare in concessione le strutture". 

Anche i cittadini se lo augurano. A Fonte Laurentina il presidente del comitato di quartiere Domenico Foffo auspica la riapertura dell'ex Palafitarco e dell'ex Sport City "per renderli nuovamente fruibili alla cittadinanza, le concessioni sono scadute nel 2017 e non sono state rinnovate" ma allo stesso tempo "bisogna che il dipartimento ambiente riprenda l'opera di sfalcio dell'erba e manutenzione dell'area verde da 69.000 metri quadri che circonda i due impianti. Nel 2020 e nel 2021 ci sono stati degli interventi, ma adesso la situazione è nuovamente critica, anche nell'area del parco giochi" spiega Foffo. 

Mostacciano, il quartiere di Roma Sud dove non funziona niente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I fondi del Pnrr per lo sport arrivano anche nel IX, ma ci sono ancora impianti chiusi (o occupati)

RomaToday è in caricamento