Venerdì, 18 Giugno 2021
Eur Vitinia / Via Gemmano

Vitinia: una petizione per chiedere l’utilizzo di locali comunali rimasti vuoti

Nel 2009 il Municipio XII aveva sottratto al quartiere i locali della delegazione per i servizi anagrafici, per assegnarli alla ONLUS "Dopo di Noi –Durante Noi". Ma, a due anni di distanza, la struttura rimane inutilizzata

Una petizione popolare, promossa da SEL Vitinia, denuncia la condizione di alcuni stabili, nel quartiere, rimasti in disuso,

Si tratta della ex scuola media di Via Gemmano, dove risiedeva la delegazione per i servizi anagrafici e di stato civile. Le competenze sono state trasferite nel 2009, tramite delibera del Municipio XII,  presso la sede centrale, di via Ignazio Silone,e presso quella periferica di Spinaceto.

“Nella stessa delibera si è stabilito che i locali di Via Gemmano, liberati dalla delegazione, dovessero non essere destinati a servizi sociali per il quartiere di Vitinia ma diventare sede della ONLUS “Dopo di Noi – Durante Noi”, come servizio diurno per portatori di handicap con patologie anche gravi” si legge nella petizione.


Inoltre “al fine di ristrutturare i locali per la nuova destinazione –si legge nello stesso documento - la delibera prevedeva l'impiego di risorse iscritte nel Bilancio del Comune di Roma -   Piano Investimenti 2008/2010 per  €150.000.

“Sono trascorsi due anni e mezzo, i locali di Via Gemmano sono attualmente vuoti e non usati”.

Da qui nascono le ragioni della protesta dei cittadini di Vitinia. Un quartiere isolato, “in cui manca un nido, manca un campo di calcio, mancano i trasporti, manca un giardino pubblico degno di tale nome”.

Pertanto i cittadini chiedono  di essere informati sulla mancata attivazione del progetto ”Dopo di Noi – Durante Noi” nei locali di via Gemmano ed, in subordine, richiedono, all’interno degli spazi inutilizzati, l’apertura di un nido comunale, “previo adeguamento alle normative vigenti, adeguamento gia' finanziato per l'attivazione del progetto ONLUS”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitinia: una petizione per chiedere l’utilizzo di locali comunali rimasti vuoti

RomaToday è in caricamento