Eur Laurentina / Via Carlo Emilio Gadda

Al Laurentino l'erba è più alta della Sindaca: parte da qui la fienagione urbana

Nel parco di via Gadda l'erba aveva superato il metro e mezzo di altezza. Sono intervenuti i trattori di Coldiretti. L'erba tagliata sarà usata come fieno

L'erba alta nel parco di via Gadda

Nel parco  di via Gadda l'erba in alcuni punti aveva superato il metro e mezzo di altezza. Impossibile quindi per i residenti del Laurentino, fruire di quell'area verde. La ricrescita della vegetazione aveva raggiunto un livello tale che, anche volendo farlo, sarebbe stato inutile portarvi anche le pecore. Ma non i trattori. Ed infatti l'amministrazione, forte dell'accordo sottoscritto con la Coldiretti per la fienagione urbana, ha deciso di impiegare per lo sfalcio dei mezzi meccanici.

L'accordo con Coldiretti

"Sono partite le operazioni di sfalcio delle grandi aree verdi della città, effettuate grazie all’accordo siglato con Coldiretti. I trattori delle aziende agricole sono già a lavoro nel quartiere Laurentino" ha raccontato la sindaca Virginia Raggi, presentatasi  sul posto col presidente del municipio Dario D'Innocenti, l'assessore all'ambiente Marco Antonini ed il presidente di Coldiretti Lazio David Granieri. "La settimana scorsa abbiamo firmato un protocollo d’intesa con Coldiretti per avviare tutta l’attività di sfalcio delle aree verdi della città all’interno di un rapporto più ampio che vuole recuperare la funzione agricola dell’agro romano, oggi dimenticata. L’associazione ci aiuterà nella manutenzione del verde pubblico inviando i trattori e facendo un lavoro che consente il ripristino delle condizioni di normalità". 

La vocazione agricola

Soddisfatta anche l'organizzazione che raggruppa centinaia di aziende agricole solo nel Lazio. "Per la prima volta – ha commentato David Granieri – ci si rende conto della grande vocazione agricola della Capitale. Anche in una città complessa come Roma – ha sottolineato il presidente della Coldiretti regionale  –  si comprende che l'agricoltura può essere una risorsa". Consentire al mondo dei produttori agricoli di sfalciare l'erba alta in ambito urbano, per ricavarne il fieno per il bestiame, può rappresentare un'importante innovazione. "Per l'amministrazione significa risparmiare risorse e – ha fatto notare David Granieri – ed i nostri interventi di manutenzione possono essere efficienti e molto rapidi".

I trattori di Coldiretti e l'assenza di giardinieri

La novità è stata ribadita anche dalla sindaca. "Stiamo intervenendo in aree nelle quali fino a pochi anni fa il lavoro di sfalcio veniva spesso realizzato da privati. E alcuni di questi accordi sono finiti nel mirino della magistratura nell’ambito di Mafia Capitale". Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Il numero dei giardinieri comunali si è drasticamente ridotto ed il servizio di manutenzione delle aree verdi ha finito, inevitabilmente, con il risentirne. "Per invertire rotta, come amministrazione ci stiamo impegnando per assumere più personale che si occupa della manutenzione del verde pubblico". Nel frattempo però, ci sono i trattori della Coldiretti e presto quelli delle altre aziende che indendano partecipare all'avviso pubblico sulla fienagione urbana. I lori mezzi serviranno a compensare la mancanza di fondi e di personale. 

Di seguito il video postato dalla sindaca Raggi sul proprio profilo facebook.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Laurentino l'erba è più alta della Sindaca: parte da qui la fienagione urbana

RomaToday è in caricamento