Domenica, 19 Settembre 2021
Eur Torrino / Viale Città D'Europa

Torrino: l’amministrazione risponde su ciclabilità e parcheggi

L’Assessore municipale all’Ambiente fa chiarezza sulle ciclabili del quadrante e sui relativi parcheggi che “saranno pronti entro gennaio, e verranno realizzati a spese del Municipio XII”

Le piste ciclabili, i parcheggi, i presunti sprechi e lo stato di abbandono del casale di viale Città d’Europa, sono stati temi più volte affrontati, nel quadrante Decima Torrino, durante l’ultima settimana.

CICLABILE E PARCHEGGI - Il Consigliere UDC Agostino Colapicchioni prima, il CdQ Torrino Nord subito dopo, sono tornati a chiedere spiegazioni alla Giunta Calzetta, in merito allo stato in cui versa la pista ciclabile che, dalla chiesa , si spinge fino ad un gabbiotto in cemento dell’ENEL. Uno degli argomenti più dibattuti, è stato quello della sottrazione dei parcheggi che, la realizzazione dell’anomala pista ciclabile su viale Città d’Europa, avrebbe comportato per i residenti, costretti a posteggiare sotto le proprie abitazioni. Una sosta, non consentita ma  al momento tollerata. “Per quanto riguarda la questione dei parcheggi, siamo riusciti nel non semplice compito di ricavarne in più, rispetto a quelli che c’erano prima che iniziassero i lavori – spiega l’Assessore Maurizio Cuoci, recentemente passato dal Pdl a Fratelli d’Italia – la delibera dirigenziale per realizzarli a spina di pesce, è già pronta, e dovremmo cominciare i lavori già in questo mese”.

CICLABILE VALLERANO - Un altro argomento, in verità, è stato tante volte ripreso, tanto dal Consigliere Colapicchioni, quanto dai referenti del CdQ Torrino Nord: la pista sul rio  Vallerano.  “Cominciamo col dire che quella pista, diversamente da quanto è stato affermato, è inserita nel Piano Quadro della Ciclabilità. Non è ancora finanziata, ma è inserita e posso assicurarlo perché, il Piano Quadro, lo consegnato io”.  Abbiamo anche controllato, nel corso dell’intervista, ed effettivamente sul sito di Roma Capitale la pista risulta esservi. “Qualcuno sostiene che abbia richiesto ai residenti di avere il progetto di questo tracciato all’ultimo secondo – ricorda Cuoci, riferendosi verosimilmente ad un Consigliere Pdl  -  Ebbene, non c’era alternativa. Il Piano Quadro è stato approvato in  fretta ed in furia, dopo una gestazione lunghissima, a ridosso della manifestazione ciclistica che si tenne in quel periodo. Cos’altro si poteva fare, appena l’ho saputo, ho avvisato chi se ne stava occupando nel territorio. In ogni caso, la pista c’è”. E sul tema, annuncia “sto cercando di organizzare un incontro con l’Assessore Comunale all’Ambiente Marco Visconti. Ovviamente il CdQ sarà invitato a parteciparvi”.

IL CASALE - Infine, avendo preso in considerazione, durante la settimana, anche lo stato di evidente abbandono che caratterizza il bellissimo casale di Viale Città d’Europa, abbiamo chiesto dei ragguagli all’Assessore, nonché Vice Presidente del Municipio XII, sul futuro della struttura “ Ci sono varie funzioni cui, il municipio, sta pensando di adibirla. Tra queste – spiega Cuoci – c’è anche l’idea, ancora embrionale, di ristrutturarlo per farne il nostro ufficio dove celebrare i matrimoni di rito civile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino: l’amministrazione risponde su ciclabilità e parcheggi

RomaToday è in caricamento