EurToday

Antenna Casal Brunori: arriva l’ordinanza di sospensione

Firmata dal Presidente Calzetta l'agognata sospensione dei lavori d'installazione dell'antenna, soddisfatti i residenti

C’è stata un’accelerazione, nelle ultime ore, relativamente alla vicenda legata al posizionamento dell’antenna Radio Base Vodafone a Casal Brunori.

GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI. Dopo un intenso scambio di valutazioni tra i residenti e le istituzioni municipali, avvenuto un paio di giorni fa, che ha registrato la partecipazione del Presidente Calzetta, dell’Assessore Cuoci e del Presidente del Consiglio Municipale Cacciotti,  è seguito un  altro incontro. Questa volta non di natura pubblica, poiché si è trattato di una riunione svoltasi,  nella  mattinata di giovedì,con  i citati referenti istituzionali, più i consiglieri d’opposizione Matilde Spadaro e Vincenzo Vecchio e con alcuni rappresentanti di Vodafone. Da questo appuntamento, è scaturita la necessità di scrivere una mozione, presentata immediatamente dopo  in Consiglio Municipale, ed approvata all’unanimità.

ARRIVA LA SOSPENSIONE. Il risultato di tutti questi passaggi, è che il Presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta, accogliendo le istanze emerse, ha scritto un’ordinanza di sospensione “dei lavori di installazione della Stazione Radio base di via Maestrini 263, per giorni venti, per motivi di ordini pubblico e per verificare di concerto con gli uffici Dipartimentali preposti – quelli a cui faceva cenno il Vice Presidente Cuoci pochi giorni fa -  la validità del titolo autorizzativo alla luce degli elementi emersi” in un esposto alla Procura della Repubblica che i cittadini hanno presentato. Oggetto dell’esposto, si legge nell’ordinanza scritta da Calzetta, alcuni “aspetti critici relativamente al posizionamento dell’antenna predetta sul solaio dell’edificio, parte comune tra i proprietari dell’immobile, senza il preventivo nulla osta dell’Assemblea Condominiale.

L'ESPOSTO E LE RAGIONI DELLA SOSPENSIONE. E, ad occhio e croce, potrebbe esser stato proprio l'esposto, l’aspetto dirimente che ha determinato la svolta. Anche se, il Presidente Calzetta, nella sua ordinanza di sospensione, spiega che sono varie le ragioni che l’hanno motivata. Dalla mozione del Consiglio Municipale di marzo, che lo impegnava a scongiurare l’installazione dell’antenna nel sito di via Maestrini, alla richiesta di sospensiva avanzata dai cittadini nei confronti del TAR. Senza dimenticare la recentissima Mozione consiliare che impegna il Presidente a “ulteriore verifica di natura amministrativa e tecnica ed all’indizione di un tavolo urgente di concertazione con il dipartimento competente, con la compagnia telefonica ed i cittadini per verificare la possibilità di collocare l’antenna in un sito fuori dell’abitato del quartiere”. Infine, sarebbe ingiusto non sottolinearlo, tra le ragioni che il Presidente Calzetta considera una premessa alla sua scelta, va citata “l’intenzione dei residenti di manifestare ad oltranza contro lo svolgimento dei lavori anche ricorrendo ad azioni eclatanti come lo sciopero della fame”.

SODDISFAZIONE DEI RESIDENTI. Ed a proposito degli abitanti di Casal Brunori, abbiamo raccolto la testimonianza di un suo residente, Roberto Simoncini, consigliere anche del Comitato di Quartiere “Siamo contentissimi di questa ordinanza e naturalmente ci aspettiamo che questa azione politica da parte del Municipio corrisponda all’effettiva volontà di trovare una soluzione alternativa.
E’ vero che è stato bloccato il segnale per venti giorni – prosegue il residente -  ma vogliamo trovare una soluzione definitiva, vogliamo cioè che l’antenna venga delocalizzata fuori dal quartiere”. E questa è la prossima partita da giocare.

Ma ora, come richiesto dal Consiglio Municipale, è lecito attendersi l’apertura, da parte del Minisindaco Calzetta, di un tavolo di trattativa, durante il quale verificare le eventuali contro proposte, rispetto al sito di via Maestrini 263. E, a differenza del recente incontro con Vodafone, questa volta potrebbero partecipare anche alcuni cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento