menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cresce il Movimento 5 stelle nel Municipio XII

Si riuniscono una volta a settimana in un locale di Casal Brunori. Hanno già scelto 10 candidati da presentare in Municipio 12 e organizzano le loro attività per tavoli di lavoro. Ecco chi sono i 'grillini' del territorio

Il Movimento 5 Stelle, nel dodicesimo Municipio, è una realtà che si va consolidando e con la quale, verosimilmente, dovranno confrontarsi gli altri esponenti politici del territorio.

FREQUENZA E SEDE DEGLI INCONTRI - Per capire chi sono e cosa fanno i grillini dislocati tra l'Eur e Trigoria, abbiamo intervistato un militante che, pregandoci di mantenere l’anonimato, ci ha raccontato come si svolge l’attività nel territorio. "Noi ci incontriamo da un anno, un anno e mezzo, ma mentre prima gli appuntamenti erano più sporadici – ci spiega il militante -  da circa 6 mesi sono diventati via via più regolari, con incontri settimanali a partire da aprile maggio di quest’anno”.La sede prescelta, dopo averne cambiate un paio, è quella di uno spazio commerciale di Casal Brunori, che ospita gli attivisti del movimento, ed i loro simpatizzanti, ogni mercoledì sera.

L'ORGANIZZAZIONE ED I TEMI - Dal punto di vista dei temi affrontati, ci spiega la militante “ ci siamo organizzati con dei tavoli di lavoro, suddivisi appunto per aree tematiche che spaziano dai lavori pubblici, all’urbanistica, dalla sanità e dalle politiche sociali, alla salute. Ma oltre ad accogliere i nuovi arrivati – ed a tal proposito è previsto uno specifico momento di accoglienza, nell’ambito delle riunioni – sposiamo anche le cause che stanno affrontando varie associazioni e comitati sul territorio. Abbiamo sostenuto le proteste sul Luneur, abbiamo partecipato al corteo del Comitato No Corridoio ed abbiamo manifestato contro l’acquisto, da parte della Provincia, del famoso grattacielo”.

L'AUTOCERTIFICAZIONE DEGLI ELETTORI - Spostando l’attenzione ai temi elettorali, visto che le elezioni ai vari livelli istituzionali si avvicinano, ed in questo il Municipio non fa eccezione, ci siamo fatti spiegare quali sono i criteri tanto per  diventare un elettore, quanto per divenire un candidato del Movimento. “Noi abbiamo fatto una preselezione interna riguardo alle candidature – chiarisce l’attivista  -  E’ stato già approvato un regolamento interno a livello comunale” ma per capire come funziona, bisogna fare un passo indietro. “Sul sito romacinquestelle, in questo momento, vi sono 3mila utenti registrati.  Prima di procedere ad una votazione, però, è stato avviato un processo di identificazione dei votanti, ovvero ciascuno ha dovuto certificare con un documento la propria identità – spiega il militante – per evitare che qualcuno, con delle false generalità, potesse votare più volte. I certificati – ovvero gli utenti che si sono fatti riconoscere – a quel punto sono stati invitati a fare, per ciascun municipio, 20 nomi”. Ma la scelta, chiaramente, non è avvenuta in maniera casuale.

COME CANDIDARSI - Per decidere chi votare, il Movimento Cinque Stelle ha posto altre regole. “Per candidarsi ci sono dei paletti di attività, in questo momento già chiusi. Non possiamo ammettere gli ultimi arrivati e quindi solo le persone che hanno dimostrato, ad una certa data, la partecipazione attiva nel Movimento, solo loro possono essere votati – spiega il ‘grillino’ che poi aggiunge - In questo momento il Movimento è veramente invaso dagli opportunisti dell’ultima ora, e dunque abbiamo dovuto fissare  qualche paletto – ripete – e poiché abbiamo visto che dopo le elezioni di Parma, il Movimento è stato raggiunto da tante persone di buona volontà, ma anche da opportunisti dell’ultima ora, si è deciso di fissare la data del 15 luglio 2012”.

OPPORTUNISTI VS. PERSONE DI BUONA VOLONTA' - In sostanza, se si vuole eleggere un rappresentante, bisogna prima “certificare”la propria identità. In secondo luogo, per candidarsi, è necessario aver svolto attività con il movimento, prima della data appena indicata. “Ora abbiamo già ricavato 10 nominativi, ma poiché ne servono 20 per presentare una lista, dobbiamo aggiungere delle votazioni di riserva”.Barcamenandosi, evidentemente, tra “gli opportunisti dell’ultima ora” come il militante li ha spesso definitivi e “le persone di buona volontà” in grado di dimostrare, evidentemente, un certo curriculum di attività, antecedente alla data del 15 luglio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento